Cosa fare se si sbaglia il PIN del telefono

Tra password e codici di ogni genere può capitare anche alle persone dotate di una memoria da elefante di dimenticarsi una cifra.

Praticamente tutti i dispositivi che possediamo oggi ci richiedono un codice d’accesso. Smartphone, tablet, Pc, ma anche l’accesso alla posta elettronica o al prelevamento di denaro sono possibili solo grazie a una chiave.

È un po’ come entrare a casa. Abbiamo tutti una serratura e un mazzo di chiavi diverse. Oggi parliamo di una chiave molto famigerata: il PIN. Segnatamente, vediamo cosa fare se si sbaglia il PIN del telefono. Niente panico, rimediare è una sciocchezza.

Cos’è il PIN

PIN sta per “Personal Identification Number”, ossia numero di identificazione personale. Si usa soprattutto per accedere ai contenuti del telefono e per effettuare prelevamenti e transazioni con le carte elettroniche. Altro non è che una sequenza di caratteri numerici.

Esso fu concepito per verificare che il proprietario del telefono (o dello strumento di pagamento) e la persona che effettua un’operazione sia lo stesso soggetto.

Oggi è un ostacolo facilmente aggirabile e in via di superamento. Infatti, i moderni smartphone sono per lo più dotati di tecnologia di riconoscimento facciale o di riconoscimento delle impronte digitali. Tuttavia, il PIN è ancora molto utilizzato.

Purtroppo capita di formularlo in maniera errata, ma non è un problema così grave. Ecco cosa fare si sbaglia il PIN del telefono.

Recuperare il codice in poche mosse

Normalmente i telefoni consentono di inserire almeno tre volte il PIN. Dunque dopo il primo e il secondo tentativo, abbiamo ancora la possibilità di fare mente locale e inserire il codice corretto. Se così non fosse, lo smartphone si bloccherà.

A quel punto non ci verrà più chiesto il PIN, ma direttamente il codice PUK. PUK sta per “Personal Unblocking Key”, un codice di otto cifre che serve a ripristinare la funzionalità del telefono.

In questa circostanza abbiamo due strade da seguire. Nel primo caso possiamo recuperare il codice PUK attraverso i documenti del contratto di utenza telefonica. Tuttavia, magari non ce l’abbiamo con noi o, peggio, li abbiamo smarriti.

Anche in questo caso la soluzione è semplice e immediata. Contattiamo il nostro operatore telefonico e chiediamo di inviarci il codice PUK. Entro pochi istanti, un addetto ci invierà per mail la sequenza numerica necessaria. Una volta inserito il codice PUK sarà possibile impostare nuovamente il codice PIN.

Approfondimento

Come garantirsi una buona autodifesa digitale

Consigliati per te