Cosa fare se il cestello della lavatrice resta fermo per uno di questi 3 motivi, prima di chiamare l’idraulico

La lavatrice è sicuramente uno degli elettrodomestici più indispensabili in casa. Sarebbe infatti impensabile per noi provvedere ogni giorno al lavaggio a mano dei nostri indumenti e di quelli dei nostri familiari. Non riusciremmo a rimuovere le macchie, a profumare come si deve il bucato e spenderemmo molto tempo, togliendolo ad altre incombenze domestiche. Non parliamo poi della fatica che comporta lavare a mano vestiti e capi di ogni genere. È molto importante quindi avere in casa una lavatrice che funziona nel modo migliore, perché, quando si ferma, sono guai.

Un problema però, qualche volta, può capitare. Un esempio classico può essere notare il cestello che non gira non appena abbiamo caricato e avviato l’elettrodomestico. Questo può accadere per almeno tre diversi motivi, a cui daremo una spiegazione e una possibile soluzione, prima di dover ricorrere all’intervento di un idraulico. Dunque, ecco cosa fare se il cestello della lavatrice non gira e rimane fermo.

Il blocco inaspettato

Ci siamo approssimati alla lavatrice, abbiamo caricato nel cestello gli ultimi capi da lavare, abbiamo chiuso correttamente lo sportello e impostato il programma di lavaggio adeguato. Insomma, non abbiamo fatto niente di diverso dal solito. Dopo aver premuto il pulsante di avvio e atteso il rumore dello scarico dell’acqua, abbiamo notato che il cestello è rimasto fermo. Abbiamo quindi interrotto il lavaggio, poiché questo non è avvenuto nel modo consueto e gli indumenti sono per metà bagnati e per l’altra metà asciutti. Ecco cause e soluzioni.

Ecco cosa fare se il cestello della lavatrice resta fermo per uno di questi 3 motivi, prima di chiamare l’idraulico

Il primo motivo per cui il cestello della lavatrice può restare fermo potrebbe risiedere nel mancato blocco dello sportello. In questo caso risolvere potrebbe essere molto semplice, controllandone la corretta chiusura. Il secondo motivo potrebbe essere correlato alla rottura della cinghia, a causa di un carico troppo pesante. Per risolvere sarà sufficiente recarsi presso un negozio di ricambi per elettrodomestici e acquistare una cinghia nuova per sostituire quella rotta. Fare da soli è molto semplice, perché basta aprire il retro dell’elettrodomestico, spento e staccato dalla corrente, prelevare la vecchia cinghia e inserire quella nuova.

Il terzo motivo del blocco potrebbe risiedere in un guasto al motore. Capirlo è semplice, perché basta aprire l’oblò e provare a girare con la mano il cestello. Se questo gira a vuoto, vuol dire che è rotta la cinghia, se invece non gira e rimane fermo, si è bloccato il motore. In quest’ultimo caso, e se i due precedenti citati non avessero portato soluzione, sarà necessario contattare l’idraulico.

Lettura consigliata

Attenzione all’asciugatrice, se si ferma è colpa di uno di questi problemi ma la soluzione è definitiva

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te