Cosa fare se il cane vomita le crocchette intere dopo mangiato o produce schiuma gialla e quando preoccuparsi

Oggigiorno il 39,5% degli italiani possiede un animale domestico. Molti proprietari li considerano dei veri amici e componenti della famiglia. Per questa ragione farli stare bene e in salute è una priorità e, a volte, un costo non indifferente.

Ma per quanto ci si possa prendere cura di loro, purtroppo malattie e malesseri possono colpirli ugualmente. Le occasioni in cui mostrano di stare male possono essere complicate da affrontare. Capire da dove deriva il problema è difficile e può costarci tanti soldi per il veterinario.
Tuttavia, imparare a distinguere un malessere passeggero da uno serio può salvare il nostro animale. Nell’articolo di oggi vedremo cosa fare se il cane vomita le crocchette intere oppure ha un rigurgito di colore giallo.
Perché il cane vomita ogni volta che mangia?

Capiremo quando episodi di questo genere, ripetuti nel tempo, possono nascondere un problema più grave e quando è veramente il caso di preoccuparsi. Inoltre, spiegheremo qual è la differenza tra rigurgito e vomito e cosa fare in entrambi i casi.

Cosa fare se il cane vomita le crocchette intere dopo mangiato o produce schiuma gialla e quando preoccuparsi

Il rigurgito non è altro che l’espulsione di cibo non ancora digerito. Questo si verifica quando il nostro cane vomita il cibo intero, subito dopo aver mangiato. In molte occasioni il cibo non presenta bile, ma ha una forma tubolare, come quella dell’esofago.
Quando vomita, invece, il cibo è di solito digerito per metà e quindi non ha forma e presenta succhi gastrici.
Nel primo caso, le motivazioni che possono portare il cane ad avere un rigurgito sono o legate a problemi comportamentali o fisici.

Se il cane mangia rapidamente ed è famelico, è normale che lo stomaco si riempia in modo sbagliato e che debba liberarsi. In questi casi, il rigurgito può essere accompagnato da schiuma bianca o gialla. Se il nostro cane ha questa tendenza, è bene educarlo affinché mangi con più calma.

Cambiamenti repentini di vita possono creare grandi squilibri emotivi nell’animale e il proprietario dovrà tenerli in considerazione.
Meglio presentargli porzioni di cibo più piccole e cercare di rassicurarlo. Un’altra causa può essere l’ostruzione dell’esofago, che solitamente è causata dalla presenza di un corpo estraneo in questo. In certi casi il cane mostrerà segni di sofferenza e sarà necessario agire immediatamente, facendolo visitare dal veterinario.

Una causa grave è il megaesofago, cioè la dilatazione dell’esofago che accumula cibo che non arriva allo stomaco. In questi casi solo il veterinario potrà fare una diagnosi accurata e definire i trattamenti da fare.

Se il cane presenta rigurgiti frequenti è fondamentale portarlo immediatamente dal veterinario. Questo sintomo potrebbe essere connesso anche ad altre patologie tra cui gastrite, pancreatite, ma anche infezioni parassitarie, diabete, insufficienza renale.

Lettura consigliata

Attenzione a questo comportamento del cane perché può creare seri problemi al suo padrone

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te