Cosa fare quando cadono tanti capelli e quando preoccuparsi

capelli

Avere capelli curati è indice non solo di bellezza ma anche di salute. Tuttavia, in determinati periodi dell’anno si assiste a una caduta di capelli stagionale, in particolare in autunno. Si tratta di un fenomeno passeggero che tende a regredire spontaneamente. Ma vedere i capelli che cadono desta comunque preoccupazione anche se il più delle volte si tratta di un ciclo naturale.

I capelli nuovi iniziano una fase di crescita che dura da 4 a 6 anni. A settembre, a causa dell’esposizione solare, inizia la fase telogen, ovvero la fase della perdita di capelli più intensa. Nella vita di un capello, infatti, si possono individuare tre fasi in cui il capello nasce e si sviluppa, cade e viene sostituito.

Ovvero, una fase di crescita, chiamata anagen, una di regressione, detta catagen, e, infine, un periodo di riposo detto telogen. Generalmente, si perdono fino a 100 capelli al giorno e nelle stagioni primaverili e autunnali la caduta in aumento potrebbe essere assolutamente fisiologica.

Ma cosa fare quando cadono tanti capelli e a chi rivolgersi

La perdita di capelli può essere causata da condizioni particolari di stress fisico o mentale, da patologie come l’iper e ipotiroidismo, infiammatorie o autoimmuni. Nonché, da alopecia androgenetica o da un’alimentazione carente di proteine e vitamine.

Allo stesso modo può essere causata da un utilizzo scorretto di phon e piastra, da decolorazioni e tinte frequente. Inoltre, anche pettinature molto amate come la coda di cavallo sono nemiche del cuoio capelluto. Nonostante la perdita di capelli sia un fenomeno diffuso, quando la crescita è visibilmente inferiore rispetto ai capelli che cadono, occorrerà rivolgersi a uno specialista. In particolare a un dermatologo specializzato in tricologia che potrà constatare eventuali anomalie del cuoio capelluto e dei capelli e individuarne le cause.

Cosa mangiare per prevenire e contrastare la caduta

Anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione della caduta dei capelli. Una dieta non corretta insieme ad altri fattori come l’esposizione al sole, il fumo e l’inquinamento può favorirne la caduta. Un regime alimentare sano e variegato oltre a far bene al cuore, alle arterie e agli altri organi vitali favorisce la salute dei nostri capelli.

Pertanto sarà fondamentale portare in tavola alimenti ricchi di vitamina E, come carote e spinaci, antiossidanti come arance, mandarini, pomodori e frutti di bosco. Nonché legumi e cereali integrali ricchi di vitamina B e biotina. Ecco, quindi, cosa fare quando cadono tanti capelli e come contrastarne la caduta.

Lettura consigliata

Capelli splendenti e aspetto sempre piacente a qualunque età anche con questo alimento poco conosciuto che aiuterebbe a purificare le arterie

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te