Cosa fare e cosa non fare quando hai la tendinite

Chi soffre di tendinite sa perfettamente quanto sia invalidante tale infiammazione che talvolta persiste per lungo tempo. Quando si presenta tale disturbo è bene sapere cosa fare e cosa non fare quando hai la tendinite. In questa breve guida i Tecnici di ProiezionidiBorsa vi illustreranno i principali rimedi e le attività che invece è preferibile evitare.

Che cos’è

Quando parliamo di tendinite, ci riferiamo ad una tendinopatia, ossia una patologia che coinvolge i tendini o le strutture ad essi collegate. La base del disturbo è di tipo infiammatorio e le cause possono essere molteplici. In linea generale, è più frequente che  la patologia  sia la risultante di ripetizioni croniche o di microsollecitazioni che interessano una particolare zona del corpo. I tendini che più di frequente subiscono tale infiammazione sono quelli in prossimità delle articolazioni come: gomito, ginocchio, spalla e caviglia.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Come si manifestano le tendiniti? Solitamente tale infiammazione si presenta con un dolore acuto nell’area di interesse, segni visibili di rossore e gonfiore dell’area. È frequente una riduzione dell’elasticità del tendine che si accompagna a rigidezza muscolare e scarsa mobilità. Quando si presenta tale quadro clinico-patologico, cosa fare e cosa non fare quando hai una tendinite?

Quali sono i sintomi

Ebbene, la tendinoapatia richiede una particolare attenzione affinché tale infiammazione non si trasformi in una vera e propria rottura del tendine. Prima di indicare cosa fare quando si ha una tendinite, è bene porre l’accento sulla prevenzione. Il principale fattore di rischio della tendinopatia è di tipo ambientale. Questo significa che l’attività lavorative, lo sport o altri movimenti potrebbero causare con maggiore facilità l’infiammazione del tendine. A ciò potrebbe aggiungersi anche una maggiore vulnerabilità e predisposizione del soggetto che ne soffre. Pertanto, quando si accusano alcuni dolori mentre si compiono alcuni gesti, è bene prestarvi particolare attenzione.

Per quanto riguarda i sintomi della tendinite, individuiamo i principali nei seguenti:

  1. dolore nel movimento specifico o alla palpazione dell’area;
  2. rigidità articolare e sensazione di instabilità;
  3. gonfiore e arrossamento dell’area di interesse;
  4. perdita della forza, ipotrofia e compromissione della funzionalità;
  5. fragilità dei tendini, assottigliamento e allungamento.

Cosa fare e cosa non fare

Cosa fare in questi casi? La prima scelta da compiere riguarda sicuramente il riposo. È bene non sottoporre ad ulteriore sforzo la zona che è colpita da tendinite. In alcuni casi la crioterapia, terapia del freddo, si rivela particolarmente efficace per ridurre l’infiammazione della parte. L’uso di ausili come tutori, stecche o plantari risulta particolarmente efficace per alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione. Inoltre, è possibile assumere dei farmaci antinfiammatori. Chi soffre di tendinite può anche sottoporsi a dei trattamenti medici e fisioterapici estremamente utili in alcuni casi. Soltanto nei casi più estremi si ricorre alla chirurgia quando la tendinite subisce delle complicazioni o si verifica una rottura del tendine.

Cosa, invece, è meglio non fare quando si ha una tendinite? Come abbiamo detto in precedenza, la prevenzione è fondamentale. Chi presenta una particolare vulnerabilità a tale tipo di infiammazione, dovrebbe certamente evitare di esporsi a situazioni particolarmente rischiose per delle ricadute. Inoltre, è bene non ignorare qualsiasi sintomo o segno iniziale del disturbo per evitare che l’infiammazione si acuisca. La persona che presenta una tendinopatia, non deve assolutamente continuare a sottoporre a sforzo la zona di interesse dell’infiammazione e non rispettare l’eventuale terapia medica o fisioterapica che sta seguendo.

È consigliabile evitare le cure fai da te se il problema persiste e si manifesta con una certa intensità o perdura nel tempo. La consulenza di uno specialista è sempre consigliabile per evitare ulteriori danni alla propria salute. Ecco cosa fare e cosa non fare quando hai la tendinite.

Approfondimento

se soffri di debolezza muscolare potresti avere carenza di questa vitamina.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.