Cosa fare appena ci si accorge di essere vittima di una truffa telefonica

Nel corso degli anni ne abbiamo veramente sentite di tutti i colori. Di tanto in tanto infatti spuntano nuove truffe che hanno come l’obbiettivo quello di prosciugarci il credito telefonico. Ogni volta inoltre si rivelano sempre più articolate e, di conseguenza, difficili da scovare e combattere. Per questo succede spesso di rimanere ingannati da malintenzionati, nonostante tutta l’attenzione e l’accortezza. A tal proposito, tra poco andremo a vedere cosa fare appena ci si accorge di essere vittima di una truffa telefonica.

Gli abbonamenti

Come abbiamo detto dunque ogni anno ci troviamo a dover combattere con truffe sempre più originali e architettate. L’obiettivo però rimane sempre lo stesso, ovvero prosciugare il credito telefonico. Per far questo solitamente i truffatori si servono di abbonamenti fasulli da loro stessi creati, che utilizzano per far iscrivere le proprie vittime così da intascarsi i soldi dell’iscrizione. Proprio per questo motivo, l’unica nostra via di salvezza è rappresentata dal nostro operatore telefonico. Andiamo a vedere perché. Ecco dunque cosa fare appena ci si accorge di essere vittima di una truffa telefonica.

Interrompere i servizi

Per quanto sia stato fatto contro il nostro volere, o comunque tramite un inganno, alcuni servizi a pagamento sono stati attivati a nostro nome. Solitamente ci accorgiamo di essere stati vittime di una truffa quando, senza un’apparente spiegazione, il nostro credito residuo termina. Se nutriamo dei sospetti la prima cosa da fare è quella di rivolgerci al nostro gestore, e dobbiamo farlo anche in fretta. Infatti più passa il tempo più potremmo rischiare di accumulare debito. Dunque innanzitutto dobbiamo accertarci che effettivamente ci siano servizi attivi e, quindi, eliminarli immediatamente.

In questo modo bloccheremo qualsiasi tipo di pagamento, e nessun euro sarà più prelevato dal nostro conto telefonico. In seguito, chiediamo al nostro gestore di bloccare anche in futuro la possibilità di attivazione di qualsiasi tipo di servizio non gratuito. Avremo comunque la facoltà di cambiare questa opzione, ma in questo modo saremo sicuri che la truffa non si ripeta. Dopo aver fatto tutto ciò, cerchiamo di comprendere come la truffa ci abbia raggiunto e in che modo i truffatori ci abbiano ingannato. Basterà dunque una semplice telefonata al nostro gestore telefonico per interrompere l’abbonamento truffaldino e, quindi, per arginare i danni.

Consigliati per te