Cosa e come mangiare a Natale e Capodanno senza ingrassare

Al fine di non prendere peso, come viene peraltro spiegato in questo articolo, cosa e come mangiare a Natale e Capodanno senza ingrassare? Perché sotto le feste è facile perdere il controllo del proprio regime alimentare a causa delle tante tentazioni a tavola. Dai dolci alla pasta al forno, e passando per i secondi piatti sfiziosi a base di pesce.

Ecco cosa e come mangiare a Natale e Capodanno senza ingrassare

Partendo dal fatto che sotto le feste i piatti altamente calorici sono all’ordine del giorno, la prima cosa da fare è quella di adottare comportamenti preventivi molte ore prima del pranzo o della cena. Per esempio, nel giorno della vigilia, aspettando il cenone, gli adulti possono nutrirsi nel segno della leggerezza fino a sera.

Giusto per rendere l’idea, con un bicchiere di latte la mattina, e due carote come spuntino delle ore 11. Un’insalata di lattuga condita con aceto balsamico e un filo d’olio extravergine di oliva a pranzo. Nonché giusto una mela a merenda. Questo, tra l’altro, potrebbe essere il menù giornaliero perfetto pure per il 31 dicembre prossimo aspettando la grande abbuffata della notte di San Silvestro.

Ci sono inoltre dei trucchi, degli stratagemmi e anche degli accorgimenti tanto semplici quanto efficaci per contenere al massimo l’aumento di peso sotto le feste. Per esempio, facendo sempre attenzione a sedersi a debita distanza dal buffet. Altrimenti non si resisterà alla tentazione delle varie leccornie.

I trucchi per non prendere peso sotto le feste, dal ballo alle opere buone

Inoltre, sotto le feste, nel mangiare, è importante pure muoversi. Per esempio, se si balla è bene non rinunciarvi, e lo stesso dicasi per una breve passeggiata fuori durante la festa per sgranchire le gambe e per digerire.

Infine, per non essere continuamente circondati dal cibo in casa, gli avanzi sotto le feste si possono anche donare facendo così una buona azione.

 

 

 

 

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te