Cosa dovremmo scegliere tra la moka e il caffè in capsule?

L’avvento del caffè in capsule ha soppiantato l’antico rituale della preparazione della moka (o almeno in parte). I ritmi serrati a cui siamo ormai abituati, non ci consentono di perdere un attimo del nostro tempo, nemmeno per preparare il caffè. Ecco perché molti italiani preferiscono la praticità delle capsule pronte in un minuto se non addirittura in pochi secondi. Potremmo parlare di due modi di fare il caffè: il vecchio e il nuovo.

Davanti a questo cambiamento probabilmente di carattere culturale, ci siamo mai domandati quale sia il migliore tra il vecchio e il nuovo modo? Analizziamo vantaggi e svantaggi di entrambi per farci un’idea più chiara.

Moka e capsule a confronto

Iniziamo dalla preparazione e dal tempo che richiede. A proposito delle capsule non c’è granché da dire se si pensa che basta metterne una nella macchinetta e pigiare un pulsante. Diverso è ovviamente il caso della moka. Dietro alla preparazione della classica caffettiera si nasconde un mondo di odori, sapori e sensazioni. Una ritualità che evoca la casa e il calore familiare. Richiederà certamente più tempo, ma si tratta pur sempre di pochi minuti. E poi, pensiamo mai a quanto tempo perdiamo senza nemmeno rendercene conto? Un esempio è il nostro amato smartphone che controlliamo e su cui digitiamo per almeno 5 ore al giorno.

Passiamo al gusto. Qui la scelta è prettamente personale. Chi ama il caffè del bar, non potrà che votare a favore del caffè in capsule. Chi invece lo predilige meno cremoso, si indirizzerà verso la caffettiera.

Cosa dovremmo scegliere tra la moka e il caffè in capsule

Vediamo i costi. In questo caso, la moka vince a mani basse sulle capsule. Intanto per il prezzo della moka stessa rispetto alla macchinetta, ma anche per il costo di ciascuna capsula rispetto al classico caffè della torrefazione.

Ultimo punto saliente della sfida: la salute. Quale fa più male? Non esiste una risposta a questa domanda che in tanti, erroneamente, si pongono. Chi soffre di reflusso o di palpitazioni dovrebbe evitare il caffè in sé e per sé. Inoltre, la risposta potrebbe anche dipendere dal tipo di caffè o capsule acquistate e dalla lunghezza dello stesso. Più lungo è, più caffeina c’è e questo è indifferente che si tratti moka o di capsule.

E quindi, cosa dovremmo scegliere tra la moka e il caffè in capsule? La risposta dipende dai tempi e dai gusti personali, ma forse tornare al vecchio metodo potrebbe farci tornare ad apprezzare il piacere di prenderci del tempo.

Consigliati per te