Cosa coltivare per guadagnare con idee redditizie in agricoltura

Per generare una seconda entrata pure la terra può dare buoni frutti. Specie per chi ha la passione per le coltivazioni e per la vita a contatto con la natura. Inoltre, per guadagnare con l’agricoltura non serve necessariamente il possesso di ettari di terreno. A volte basta infatti un terreno limitato, posto a coltivazione, per ottenere al netto dei costi un utile anche significativo. E questo in genere avviene scegliendo opportunamente le piante da coltivare.

Come per ogni altra attività, pur tuttavia, anche per investire in agricoltura serve la pianificazione e la programmazione, nonché competenza e massima attenzione. Visto che, sulla scelta delle colture non influiscono solo la natura e le caratteristiche del terreno, ma anche il clima.

Cosa coltivare per guadagnare con idee redditizie in agricoltura

Detto questo, chi investe in agricoltura, inoltre, deve identificare in via preventiva quale può essere il mercato di sbocco per le proprie coltivazioni. Per esempio, rispetto al passato sono sempre più richieste le erbe medicinali. Vediamo allora, in questo caso, cosa andare a coltivare.

Nel dettaglio, su cosa coltivare per guadagnare si può puntare sul rosmarino e sulla camomilla, ma anche sul coriandolo, sul mirtillo nero e, tra l’altro, pure sulla passiflora incarnata. Si tratta, nello specifico, di piante che sono comunemente sfruttate per la realizzazione di prodotti di erboristeria.

Idee per investire in agricoltura con grossi appezzamenti di terra

Quando invece il terreno che si ha a disposizione è ampio, allora si possono fare altre scelte. Per esempio, è in genere molto redditizia la coltivazione dei pistacchi. Con gli alberi che, pur resistendo al freddo e all’umido, preferiscono i terreni che si mantengono aridi. In altre parole, l’albero del pistacchio ama il caldo. E non a caso nel nostro Paese la coltivazione del pistacchio è molto diffusa in regioni del Sud come la Sicilia.

Dalla coltivazione del bambù un’altra idea potenzialmente redditizia

Al pari dell’albero di pistacchio, inoltre, pure la coltivazione del bambù può risultare redditizia. In quanto è molto richiesta non solo come pianta ornamentale, ma anche come materia prima per la creazione di oggetti e di complementi d’arredo.

In particolare, il bambù non richiede particolari attenzioni, ma il terreno deve essere sempre ben irrigato. Così come la coltivazione del bambù è ideale in zone che non sono troppo ventose. Al pari del pistacchio, pure il bambù ama gli inverni miti e le estati torride. Nonché una costante esposizione al sole.

Lettura consigliata

Ecco 4 piante da coltivare nell’orto a maggio che potrebbero farci guadagnare una montagna di soldi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te