Cosa bere e mangiare prima e dopo l’allenamento cardio per massimizzare il risultato e senza danni all’organismo

Oggi affronteremo il tema dell’alimentazione perfetta a ridosso di una specifica attività fisica. Nel dettaglio, vedremo cosa bere e mangiare prima e dopo l’allenamento cardio per massimizzare il risultato e senza danni all’organismo.

Cos’è l’allenamento cardio e quali effetti benefici apporta

Anzitutto, vediamo di capire cos’è un allenamento cardio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Questo tipo di allenamento comprende tutte quelle attività e quegli sports che hanno, come conseguenza immediata, l’aumento della frequenza cardiaca. Sono attività a corpo libero (camminata, corsa, nuoto) o con l’ausilio di attrezzi, quali la bike, l’ellittica, il vogatore, il tapis roulant, lo stepper.

Gli effetti benefici sull’organismo riguardano principalmente il sistema cardiovascolare. Allenando quest’apparato, con il tempo, si proteggono meglio i vasi sanguigni e il cuore lavora meglio. La pressione sanguigna e la frequenza cardiaca si riducono. Anche i polmoni funzioneranno meglio, con relativo aumento del volume respiratorio e un maggior apporto di ossigeno agli organi.

La concentrazione mentale migliora, il sistema immunitario si rinforza. La serotonina aumenta prevenendo stress e depressione, e a favore di calma e buonumore. Eseguendo con costanza questo tipo di esercizio fisico, ci saranno effetti benefici non solo per la salute ma anche estetici. Tipo riduzione del grasso, dimagrimento, aumento della massa muscolare.

Vediamo cosa bere e mangiare prima e dopo l’allenamento cardio per massimizzare il risultato e senza danni all’organismo.

Pasto completo

Prima di questo tipo di allenamento, sarebbe auspicabile fare un pasto completo, almeno tre ore prima.

Le pietanze del pasto dovranno essere semplici e leggere e contenere carboidrati e proteine. Ideale sarebbe una porzione di riso o di pasta o di pane o di quinoa, e una porzione di uova o di latte o di yogurt.

Beviamo durante l’allenamento. Se questo è lungo e intenso e se fa caldo, possiamo considerare anche le bevande con elettroliti. Questi ultimi, infatti, dovranno essere reintegrati perché si perdono con urina e sudore. Un loro deficit è causa di stanchezza, affaticamento, pressione sanguigna bassa e una riduzione dei battiti cardiaci. Possiamo anche preparare da noi una bevanda ad hoc. In un bicchiere (grande) d’acqua, il succo di 1 limone, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di magnesio e 1 pizzico di sale.

Invece, per capire bene quanto bere al termine dell’allenamento, bisognerebbe conoscere quanti liquidi si sono persi. Questo è possibile pesandosi, prima e dopo l’attività fisica. L’integrazione dei liquidi, soprattutto a seguito di un allenamento molto intensivo e se fa caldo, può prevedere l’inserimento anche di altri sali minerali.

Ecco cosa bere e mangiare prima e dopo l’allenamento cardio per massimizzare il risultato e senza danni all’organismo

Dopo 30 minuti di allenamento si può mangiare uno snack con due parti di carboidrati e una parte di proteine.

Per massimizzare l’effetto di consumo di grassi, anche per favorire un eventuale dimagrimento, si può mangiare dopo un’ora dalla fine dell’allenamento. Il pasto ideale potrebbe prevedere tre parti di carboidrati integrali ed una di proteine. In ultimo, non dimentichiamo anche una porzione abbondante di verdura.

Infine, nell’articolo di cui qui il link illustriamo se è più indicato correre o camminare per stare meglio.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te