Cosa aspettarsi dal miglior titolo bancario del listino principale milanese?

Come scritto più volte su queste pagine, il titolo è stato uno dei migliori bancari dell’ultimo anno. Con una performance del 93%, infatti, si colloca dietro solo il Banco Popolare di Sondrio che ha guadagnato il 95%. Anche se si guarda alle prospettive di crescita degli utili il titolo si colloca al primo posto tra i big di Piazza Affari. La crescita degli utili attualmente prevista dagli analisti per i prossimi esercizi, infatti, è particolarmente solida. Nell’ultimo anno, infatti, gli analisti hanno regolarmente rivisto al rialzo le stime sul fatturato della società.

Quindi, cosa aspettarsi dal miglior titolo bancario del listino principale milanese?

La società presenta multipli di guadagno molto interessanti e il prezzo dell’azienda rispetto al valore netto contabile fa apparire l’azione come relativamente economica. Anche il Price to Book ratio presenta interessanti prospettive di apprezzamento.

Anche le raccomandazioni degli analisti sono moderatamente ottimiste. Il consenso medio, infatti, è accumulare, con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 15%.

Un altro aspetto che rende Banco BPM molto interessante in una prospettiva di lungo termine è il rendimento del suo dividendo. Dopo anni in cui la società non ha distribuito dividendi, nel 2021 ne è stato distribuito uno con un rendimento di poco superiore al 2%. Per i prossimi anni le attese sono per un rendimento superiore al 4%.

Cosa aspettarsi dal miglior titolo bancario del listino principale milanese? Le indicazioni dell’analisi grafica

Banco BPM (MIL:BAMI) ha chiuso la seduta del 17 settembre in area 2,685 euro in ribasso dello 0,92% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso sul titolo è ribassista, ma stenta ad accelerare. In questo scenario il II obiettivo di prezzo si trova in area 2,526 euro dove passa il I obiettivo di prezzo. Questo livello, poi, ha anche rappresentato in passato il punto di approdo di un ritracciamento. Sarà, quindi, decisivo per il futuro d Banco BPM capire quanto accadrà in prossimità di questo livello. Nel caso di una sua rottura in chiusura di settimana gli obiettivi ribassisti successivi si trovano in area 2,526 euro e area 2,236 euro.

I rialzisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso di una chiusura settimanale superiore a 2,82 euro. In questo caso la massima estensione del rialzo passa per area 5,152 euro per un potenziale raddoppio delle attuali quotazioni

banco BPM

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te