Cosa accade a lasciare rifiuti ingombranti davanti al centro raccolta chiuso

Una guida per capire cosa accade a lasciare rifiuti ingombranti davanti al centro raccolta chiuso.
“Caro signore, ti è scivolato il frigo davanti alla discarica di Gerre de’ Caprioli. Per fortuna ti abbiamo visto e te lo riportiamo… poi ti mando anche la multa». Questo quanto è stato scritto, a pennarello, sullo sportello di un frigorifero di grosse dimensioni, come una sorta di biglietto di ritorno al mittente. Ad impugnare il pennarello e ad organizzare il viaggio di ritorno dell’ “ignaro” frigorifero è stato addirittura il primo cittadino del suddetto Comune in provincia di Cremona.

Prendendo le mosse da questa vicenda, diventata ormai virale sul web, vediamo quindi cosa accade a lasciare rifiuti ingombranti davanti al centro raccolta chiuso.

Il fatto di Cremona

Ciò che ha fatto mobilitare il sindaco del Comune di Cremona è stato questo accadimento. Giusto qualche giorno fa, veniva depositato, proprio di fronte al centro di raccolta rifiuti, al momento chiuso, un frigorifero rotto. La vicenda veniva filmata dalla telecamere installate fuori dal cancello. Così è stato possibile risalire, tramite la targa del veicolo, all’autore del “lascito”. E da lì è partita la contromossa di rispedire al mittente il frigo, con tanto di dedica del primo cittadino. A questo ha fatto poi seguito l’applicazione della sanzione. Vediamo quindi cosa dice la legge al riguardo.

Cosa dice la legge sui rifiuti

Mettendo, per un attimo, da parte la singolare vicenda, vediamo ora di affrontare l’argomento da un punto di vista più generale. Riferendoci al Codice dell’Ambiente l’articolo a cui ci si deve riferire è il 192 il quale, al suo primo comma, recita così. “L’abbandono o il deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo sono vietati”. Quindi poco importa che si sia ad un passo dalla “meta”, ovvero dal centro autorizzato per la raccolta. Per cui, anche il deposito dei rifiuti di fronte all’ingresso del punto raccolta chiuso, è considerato abbandono in  luogo pubblico.

Al terzo comma si legge anche quanto segue e cioè: “fatta salva l’applicazione delle sanzioni […] chiunque viola i divieti (di cui sopra) è tenuto a procedere alla rimozione, all’avvio a recupero o allo smaltimento dei rifiuti ed al ripristino dello stato dei luoghi”. Ora, nel caso di specie, è stato addirittura il primo cittadino a provvedere alla rimozione e al ripristino dello stato dei luoghi, mentre la sanzionè è stata elevata verso chi ha infranto le regole. Vediamo quindi quali sono le sanzioni per casi del genere.

Sanzioni

Riportando testualmente l’art. 255 del Codice dell’ambiente “chiunque abbandona o deposita rifiuti […] è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 300 euro a 3.000 euro. Se  l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio”.

Il legislatore ha dunque previsto margini piuttosto importanti a sanzione di questi illeciti. Non è quindi un caso che un’associazione consumatori abbia addirittura reso disponibile una linea telefonica dedicata a cui presentare denuncia, in casi come quello sovraesposto. Si veda un nostro precedente approfondimento al riguardo. Ecco quindi cosa accade a lasciare rifiuti ingombranti davanti al centro raccolta chiuso.

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.