Conviene pranzare e cenare a quest’ora quando ormoni tiroidei e metabolismo sono al massimo

Non tutti hanno l’abitudine di consumare ogni giorno i pasti principali in fasce orarie più o meno regolari. A volte a causa dei turni di lavoro e degli impegni familiari non si riesce a mangiare se non di sera molto tardi. Oppure succede di dover anticipare di molto il momento del pranzo per svariate ragioni. Soprattutto durante i mesi estivi può capitare di stravolgere completamente alcune abitudini e di ritrovarsi a tavola molto più tardi del solito.

Tuttavia anche il momento della giornata in cui si ingerisce cibo ha un peso notevole sulla condizione di benessere psicofisico di ogni soggetto. In particolare, sembra incredibile ma basta cenare a quest’ora per 3 mesi per abbassare la pressione alta, la glicemia e il colesterolo LDL.

Ma anche chi non soffre di diabete di tipo 2, di picchi pressori o di disturbi cardiovascolari dovrebbe attenersi ad una routine quotidiana. Non a caso conviene pranzare e cenare a quest’ora quando ormoni tiroidei e metabolismo sono al massimo e più predisposti a consumare calorie. Così come i nostri Esperti ricordano che basta fare questo entro un’ora dai pasti per non accumulare zuccheri e grassi.

Conviene pranzare e cenare a quest’ora quando ormoni tiroidei e metabolismo sono al massimo

Esistono infatti alcuni meccanismi che controllano e regolano i ritmi cronobiologici ed è come se azionassero una sorta di orologio interno. Il che significa che il nostro organismo non reagisce agli stimoli nello stesso modo durante l’intera giornata. Ci sono alcuni momenti in cui siamo più reattivi e anche il metabolismo accelera perché si liberano gli ormoni del catabolismo. Gli studiosi consigliano pertanto di collocare l’ora del pranzo tra le 12 e le 13 e comunque di non sforare oltre le ore 15.

E ciò perché in quest’arco temporale gli ormoni della tiroide utilizzano maggiormente le riserve di grasso per produrre energia. Altrettanto importante cenare fra le 19 e le 20 perché nel tardo pomeriggio si producono quantità maggiori di somatotropina, l’ormone della crescita. Consumare cibi grassi e ricchi di zuccheri o porzioni abbondanti verso sera favorisce l’aumento degli ormoni dell’anabolismo e quindi l’accumulo di calorie.

Approfondimento

Ne bastano 4/5 grammi a pranzo per combattere spossatezza, tachicardia e pressione alta

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te