Contributo a fondo perduto fino a 150mila euro per tutti senza codice ATECO

Tra le ultime novità del Decreto Legge Sostegno, anche un contributo a fondo perduto fino a 150mila euro, per tutti senza codice ATECO. Si tratta di un contributo che permette di ricevere un assegno da un minimo di 1.000 euro fino ad un massimo di 150mila euro. Analizziamo chi potrà accedere al beneficio e quali sono i requisiti richiesti.

Contributo a fondo perduto fino a 150mila euro, per tutti senza codice ATECO

Il Decreto Legge Sostegno prevede un contributo a fondo perduto per le attività che a causa della pandemia hanno una perdita di fatturato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Anche in questo caso, come per il bonus per i lavoratori autonomi senza Partita IVA, i codici ATECO non sono più un indicatore. Quindi, i nuovi aiuti sono rivolti a tutti i titolari di partita IVA. Nel contributo a fondo perduto rientrano anche i liberi professionisti a prescindere dal settore di appartenenza.

Il contributo dovrebbe essere erogato con due modalità a scelta del richiedente: accredito diretto su conto corrente oppure come credito di imposta.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I requisiti

Per accedere al contributo a fondo perduto bisogna dimostrare di aver un calo di fatturato di almeno il 33% dal 2019 al 2020.

La novità del nuovo contributo fino a 150mila euro, prevede che la diminuzione del fatturato è calcolata sull’intero anno e non considerando solo i mesi di aprile 2019 e 2020.

Inoltre, dove non è possibile calcolare la percentuale di calo del fatturato, i titolari di partita IVA persone fisiche, potranno beneficiare di un bonus di 1.000 euro. Il bonus aumenta fino a 2.000 euro per i soggetti diversi da persone fisiche.

Calcolo del contributo a fondo perduto

Il nuovo contributo a fondo perduto sarà calcolato dimostrando una perdita di fatturato medio annuo tra l’anno 2019 e l’anno 2020. Poi, il valore ottenuto sarà moltiplicato per due. Infine, si applicherà la percentuale di rimborso in base al fatturato, nel modo seguente:

a) 30% del calo medio annuo per il fatturato 2019 inferiore 100mila euro;

b) 25% per il fatturato tra 100mila e 400mila euro;

c) 15% per il fatturato tra 1milione e 5milioni di euro.

Per maggiori informazioni sul contributo a fondo perduto e le modalità di invio domanda, bisogna attendere la pubblicazione del Decreto Legge Sostegno.

Consigliati per te