Contributi a fondo perduto per le imprese di questa Provincia

La mano dei sostegni e degli aiuti alle imprese da Nord a Sud del Paese non conosce pausa. Del resto la crisi economica avanza di pari passo col virus e quindi non c’è tempo da perdere.

In quest’ottica, la Redazione di ProiezionidiBorsa presenta i contributi a fondo perduto per le imprese di questa Provincia. Scopriamo insieme di quale si tratta.

Gli aiuti della CCIAA Firenze alle MPMI del territorio

Il bando in questione ci porta in Toscana, e precisamente alla CCIAA di Firenze. La Camera di Commercio di questa Provincia ha infatti lanciato il progetto “Ripartiamo con l’internazionalizzazione”. Si tratta di un contributo a fondo perduto messo a disposizione delle micro, piccole e medie imprese aderenti.

Il contributo è destinato alle attività del luogo che, alla data di presentazione della domanda, presentino tutta una serie di requisiti. Tra essi citiamo:

a) l’essere micro, o piccole o medie imprese come definite nell’allegato del bando. Inoltre, la sede legale e/o unità locali devono ricadere nella circoscrizione della CCIAA di Firenze;

b) siano iscritte al relativo registro delle imprese ed essere in regola con il pagamento del diritto annuale;

c) siano in regola con il DURC, non siano incorse in situazioni di difficoltà a tutto il 2019 e non si trovino in fase di liquidazione. E non siano soggette né alle procedure concorsuali né alle procedure di regolazione della crisi e dell’insolvenza (D. Lgs. 14/2019).

Vediamo i contributi a fondo perduto per le imprese di questa Provincia

Il contributo mira a finanziare sostanzialmente due precisi filoni di attività:

a) i percorsi di rafforzamento della presenza all’estero dell’azienda richiedente;

b) lo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero.

Ad ogni modo, nel dettaglio del banco sono elencate le spese (al netto dell’IVA, fatturate e pagate) ammesse a contributo. Vale a dire: la certificazione di prodotto per l’esportazione; la traduzione della brochure aziendale; campagne di marketing digitale. Ma anche incontri d’affari e B2B virtuali con buyers esteri.

Il contributo è di 1.000€ per le fiere virtuali e non, mentre sale a 1.500 euro per tutti gli altri costi. Invece se l’azienda presenta un budget riguardante le due tipologie di spesa il tetto del contributo sarà comunque di 1.500 euro.

Quando e a chi inoltrare la domanda

Nella domanda di contributo andrà allegata una precisa documentazione. Troviamo infatti: la domanda di contributo; la copia delle fatture delle spese sostenute; la copia delle quietanze di pagamento. Va allegata anche una copia del documento di identità del titolare o legale rappresentante dell’impresa.

Le domande di partecipazione (corredate dei documenti richiesti) potranno essere inoltrate da giovedì 25 marzo all’indirizzo PEC cciaa.firenze@fi.legalmail.camcom.it. La scadenza del bando è prevista per il 30 novembre 2021, salvo esaurimento dei fondi stanziati.

Abbiamo dunque esposto i contributi a fondo perduto per le imprese di questa Provincia.

Consigliati per te