Conti correnti, la notizia che non ci aspettavamo (forse)

La convenienza rimane ma i costi dei conti correnti lievitano. Averne uno, sia online che tradizionale, ci costa da quest’anno quasi un terzo in più.

Contro ogni aspettativa a lievitare di più sono i conti correnti online. In questo caso siamo vicini al 29% di aumento, mentre per i conti correnti tradizionali il 27%.

Nonostante l’impennata dei conti correnti online, restano i più economici economico per depositare e gestire i propri risparmi.

Con il sistema della comparazione dei prezzi di alcuni siti si è riusciti ad avere una istantanea del momento.

Conti correnti telematici

Per fare una comparazione di prezzi sono stati scelti tre profili differenti di consumatori: il single, la coppia e la famiglia. A finire sotto osservazione 17 banche italiane.

Il costo di un conto corrente online è passato da 45,26 euro a 58,58 euro facendo un raffronto sul mese di gennaio per l’anno 2019 rispetto al 2020. Una spesa del 29,44% in più per un conto corrente online.

Chi viene tartassato è il profilo coppia che paga un 32,92% in più. Alle famiglie va meglio, per modo di dire: il rincaro è del 26,96% mentre per le coppie il 28,85%.

Quali operazioni ci fanno pagare troppo le banche online

Le banche che gestiscono conti correnti online ci fregano sulla disposizione di un bonifico che viene fatto allo sportello con un aumento del 29%. Per non parlare poi se facciamo delle operazioni a sportello: sia per il prelievo di contanti, sia al costo per avere gli assegni. Un altro costo che è aumentato, pochi se ne sono resi conto, è la commissione che si paga quando si fa un prelievo ATM presso un’altra banca e il prelievo in uno dei Paesi dell’Unione europea.

Conti correnti della banca tradizionale

Avere un conto corrente presso una filiale di una banca presente sul territorio ha i suoi costi. I profili di utente presi in considerazione sono: il gestore di conto corrente tradizionale che svolge operazioni soltanto allo sportello e in filiale, l’utente che fa un uso misto del suo conto e un utente che fa un uso esclusivamente telematico del conto.

Fare operazioni allo sportello costa di più, in controtendenza con quanto avveniva esattamente un anno fa

Per risparmiare, a conti fatti, c’è convenienza con l’Internet banking anche per i possessori di un conto corrente tradizionale. Le coppie sentono meno il rialzo 22,14%, i single 22,77%, le famiglie 22,96%. Per chi fa un utilizzo misto del conto corrente in banca i single hanno avuto il maggior aumento 27,16%, le coppie 23,78%, mentre le famiglie 18,97%.

Cosa aumenta

Il canone annuo della carta di debito è aumentato del 467% e il costo dell’assegno singolo, con un rialzo del 25%. Fare bonifici online è più costoso del 16%. Aumentano del 2% anche il prelievo in un altro paese dell’Unione europea e quello presso l’ATM di un’altra banca.

Cosa diminuisce

I movimenti allo sportello (-4%), il canone annuo della carta di credito (-1%) e i bonifici disposti allo sportello (-1%) ci costano qualcosa in meno.

Altro dell’autore: BNL BNP Paribas si veste green

Consigliati per te