Consigli utili per proteggere gli occhi dai disturbi della vista e in più il controllo casalingo che tutti possono fare

La vista è uno dei sensi che maggiormente subisce gli attacchi dalle nostre abitudini. Anche involontariamente si mettono a rischio gli occhi, senza coinvolgere necessariamente i disturbi specifici. Miopia, astigmatismo, ipermetropia e tutti quei difetti che rendono la vista difficoltosa.

Senza entrare nel campo medico prettamente riservato agli addetti ai lavori, nelle prossime righe verranno elencati una serie di consigli utili per proteggere gli occhi dai disturbi della vista e in più il controllo casalingo che tutti possono fare. Alcuni noti e altri meno, in modo da capire cosa è possibile fare, ognuno nel proprio quotidiano, per sé stessi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Cose importanti da fare

La prima cosa importante da fare è la visita oculistica. Prima sarà fatta e prima si possono capire e correggere certi errori congeniti. Dai sei mesi ai tre anni infatti è possibile effettuare uno screening visivo precoce. Questo permette di misurare la lunghezza e la forma dell’occhio e individuare da subito se si ha bisogno di una correzione.

Oltre alla prima visita e bene controllare gli occhi regolarmente, sia se si portano gli occhiali o le lenti, ma anche in caso contrario. Esattamente come dal dentista, meglio agire preventivamente che aspettare di avere qualche problema per chiamare uno specialista.

Abitudini da migliorare

Le abitudini sulle quali si può agire invece sono le seguenti. Per prima cosa l’esposizione agli schermi. Tv, cellulari, tablet. È bene non solo ridurre il tempo in cui si guardano, ma controllare anche l’illuminazione. Essa non deve essere troppa o troppo poca per evitare sforzi inutili agli occhi. Per riposare la vista dopo l’utilizzo prolungato leggere questo articolo.

Anche la postura di fronte agli schermi è importante, facendo quindi caso alla simmetria e alla distanza. Se troppo vicini gli schermi creeranno problemi anche a lungo termine. Si può utilizzare la tv invece per fare un controllo periodico casalingo.

Ponendosi a una distanza di quattro metri, ci si può coprire un occhio e poi l’altro. Alternandoli e leggendo sullo schermo i titoli dei tg che passano sulla parte bassa dello schermo. Questo aiuterà a capire se la capacità dell’occhio di leggere e il vedere chiaramente vengono compromesse.

Ecco quindi i consigli utili per proteggere gli occhi dai disturbi della vista e in più il controllo casalingo che tutti possono fare.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te