Conservare la zucca non è mai stato così semplice con questi 3 metodi

Può capitare di recarsi al mercato è adocchiare una splendida zucca intera. A volte il primo pensiero non è come si può conservarla, ma quante ricette gustose si potranno ottenere.

Allora si raggiunge casa con una gigantesca zucca. È chiaro che non potrà essere consumata immediatamente tutta. Per questo servono delle strategie di conservazione che la mantengano intatta per lungo tempo, preservandone la freschezza. Ecco quindi che conservare la zucca non è mai stato così semplice con questi 3 metodi.

Ciascuno riguarda tre diverse conservazioni della zucca: da intera, da tagliata cruda e poi da cotta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Organizzare gli spazi

La zucca è un frutto che si conserva perfettamente anche per tutto l’inverno e oltre. Infatti, quando si trova un contadino che ha delle zucche molto saporite, il consiglio è di farne scorta.

La zucca intera deve essere custodita in un luogo che abbia una temperatura tra 18-22°C. Può essere lasciata fuori a patto che non si scenda sotto i 10°C. Il luogo preposto non deve nemmeno essere troppo umido perché si rischia che la zucca marcisca. Sarebbe perfetto poterla tenere in un luogo asciutto e al riparo dalla luce diretta.

Se si acquista una zucca molto voluminosa, bisogna essere certi di avere quindi uno spazio adeguato.

Conservare la zucca non è mai stato così semplice con questi 3 metodi

Quando si decide che è arrivato il momento di tagliare e utilizzare la zucca, la parte rimanente dovrà essere conservata. Il metodo di conservazione varia rispetto al tempo di consumo.

Se cucineremo comunque la restante parte della zucca in qualche giorno, allora basterà della pellicola trasparente o un sacchetto per surgelare. Una volta avvolta oppure chiusa nel sacchetto, la zucca andrà in frigo. Questo metodo in realtà consente di preservare la zucca anche per una settimana. È bene che non sia riposta troppo vicino alle pareti del frigorifero perché si rischia che congeli.

La zucca può anche essere conservata in freezer. In questo caso si conserverà bene sia cotta che cruda. Per quest’ultimo caso, la zucca dovrà solo essere ridotta in pezzi abbastanza grandi, poi surgelata.

Per il primo caso, cioè surgelare la zucca cotta, deve essere tagliata, bollita per qualche minuto, scolata e poi riposta nei sacchetti per surgelare. Se invece la zucca è stata cotta ma si pensa di consumarla in qualche giorno basterà un contenitore a chiusura ermetica, magari un goccio di olio e un pizzico di sale. Si può preparare anche un’ottima zucca sott’olio o sott’aceto per una conservazione gustosa e diversa.

Consigliati per te