Conservare la salvia non sarà più un problema grazie a questi 3 metodi semplici e sicuri

Tra tutte le erbe aromatiche che vengono utilizzate in cucina, non possiamo non citare la salvia. Questa fantastica erba aromatica, conosciuta per le sue proprietà spirituali, curative e purificanti, trova oggi il suo maggiore utilizzo in campo culinario.

Fantastica nei ripieni, si abbina divinamente a carni come salsiccie e pollame, venendo spesso utilizzata insieme ad erbe quali timo, maggiorana e rosmarino. Proprio per questo motivo, è sempre importante per un bravo chef sapere come conservare della salvia fresca anche durante l’inverno. Vediamo allora perché conservare la salvia non sarà più un problema grazie a questi 3 metodi semplici e sicuri.

Due metodi semplici per conservare questa erba aromatica

La prima tecnica, per conservare al meglio le foglie di salvia fresca in frigo, è quella di congelarle allo stesso modo con cui faremmo per il basilico. Dovremo allora lavarle per bene per poi asciugarle con cura. Fatto ciò, potremo metterle in un sacchetto e congelarle per massimo un anno. In questo caso dovremo, però, sapere che questo processo tende a intensificare il sapore dell’erba: sarà allora necessario tenere a mente questa caratteristica per adattare la nuova intensità nelle nostre ricette.

Un’altra tecnica interessante potrebbe anche essere quella di congelare un cucchiaio di salvia appena tritato. In questo caso basterà tritare grossolanamente le foglie di salvia e poi prenderne un cucchiaino e riempire le vaschette dei cubetti di ghiaccio. Aggiungiamo un poco d’acqua e facciamo congelare il tutto per ottenere dei dadini, da aggiungere direttamente a zuppe e arrosti alla prima evenienza.

Conservare la salvia non sarà più un problema grazie a questi 3 metodi semplici e sicuri

Un’altra tecnica davvero interessante e unica per conservare la salvia, facendone pieno utilizzo, è quella di usarla per creare un particolare miele aromatizzato. Nonostante sia una procedura abbastanza semplice, questa rimane forse una delle più interessanti e utili. Dovremo soltanto mettere in infusione le foglie di salvia essiccate nel miele per ottenere il prodotto finito.

Una volta fatto questo, potremmo utilizzarlo per insaporire tisane calde o tè freddi sfruttandone al massimo l’aroma. Oltre a questo, potremmo anche utilizzarlo per laccare certe carni quando cucinate in forno oppure semplicemente servirlo assieme a un tagliere di formaggi. L’aspetto strabiliante di questa tecnica è che potremmo conservare questo prodotto davvero a lungo, d’altronde il miele può conservarsi anche per anni.

Approfondimento

Mai buttare i limoni vecchi e raggrinziti perché possiamo salvarli con questo trucco ingegnoso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te