Conservare i fichi essiccandoli più 5 abbinamenti salati per gustarli freschi

A luglio comincia la stagione dei fichi. Il fico non è un vero e proprio frutto, ma una infruttescenza carnosa all’interno della quale sono racchiusi dei micro fiori unisessuali. Ne esistono di molte varietà che maturano in periodi differenti dell’anno. Li riconosciamo in base alla grandezza, al colore della buccia e all’intensità della dolcezza. Indipendentemente dalla varietà prescelta, è fondamentale saper scegliere i fichi.

I fichi sono un frutto molto dolce. Sono quindi un ottimo snack spezza fame che riesce a placare il desiderio di un biscotto, un pasticcino o una fetta di torta. Ottima fonte di fibre, i fichi contengono anche vitamine e sali. Nonostante la loro indiscutibile bontà, purtroppo sono una prelibatezza che la natura ci mette a disposizione per un brevissimo periodo dell’anno. Ci sono però molti modi per conservarli e poterli gustare anche nei prossimi mesi.

Conservare i fichi essiccandoli più 5 abbinamenti salati per gustarli freschi

In questo periodo molti si mettono ai fornelli per realizzare deliziose marmellate con i frutti di stagione. Se non gradiamo le confetture, possiamo fare essiccare i fichi. Basterà sistemarli su un ripiano e schiacciarli senza romperli. Coprirli con un telo di cotone e sistemarli in un luogo fresco non esposto al sole. Ogni 6 ore circa bisogna aver cura di girarli. La completa disidratazione avviene in un periodo di tempo compreso tra 3 e 7 giorni. Molto dipende dal clima e dal livello di umidità del luogo in cui ci si trova.

Tuttavia, quando essiccati, i fichi si presentano scuri e, toccandoli, si avvertono secchi. I fichi secchi sono deliziosi sia con abbinamenti dolci che salati. Buoni con la frutta secca, come noci e mandorle. Sono superlativi intinti nel cioccolato fuso. Assai deliziosi anche insieme al formaggio.

Alcune idee e consigli per gustare i fichi freschi

I fichi sono un dolce e succoso frutto da gustare a fine pasto o come snack salutare. Si aprono a metà e si preleva la polpa interna. Molti mangiano i fichi anche con la buccia. In passato, antiche credenze popolari narravano che la buccia di fichi aiutasse ad aumentare la massa muscolare. Leggende a parte, è assai difficile pulire e lavare per bene la buccia del fico perché è delicata e molto sottile. Sarebbe quindi una pratica da adottare solo con frutti di provenienza certa e sicura. Come già abbiamo visto per i fichi secchi, si tratta di un frutto versatile. Possiamo gustare anche i fichi freschi con sfiziosi abbinamenti salati.

Anzitutto, sono un’ottima alternativa al classico melone, insieme al prosciutto crudo. Stanno molto bene anche insieme ai formaggi. Se si amano i forti contrasti, scegliere dei latticini stagionati, magari speziati o piccanti. Chi invece predilige i sapori delicati, può abbinare i fichi a qualche formaggio fresco, come crescenza e robiola.

Per un aperitivo sofisticato e originale, potremmo proporre una pizza bianca farcita con mozzarella, crudo e fichi freschi. Più rustiche, ma altrettanto buone, le bruschette con salame, gorgonzola, fichi e aceto balsamico. Ed ancora, una crema realizzata con fichi, caprino, miele, more e rosmarino, da spalmare sul pane abbrustolito. Ecco, quindi, come conservare i fichi essiccandoli più 5 abbinamenti sfiziosi.

Lettura consigliata

Grandi, dolci e succulenti non facciamoci sfuggire questi frutti incredibilmente buoni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te