Condono fiscale alle porte: ecco perchè potrebbe essere una soluzione ideale

Condono fiscale alle porte: ecco perchè potrebbe essere una soluzione ideale.

Cosa è innanzitutto? E’ un provvedimento straordinario  che permette ai contribuenti di regolarizzare la loro posizione con il Fisco. E’ una misura non ben vista da tutti coloro che pagano regolarmente le tasse.

Dopo varie ipotesi e paure, il pagamento delle cartelle esattoriali  è stato rinviato entro il 30 settembre. Invece quello delle rate in scadenza della Rottamazione Ter e del Saldo e stralcio dovrà avvenire entro il 10 dicembre di quest’anno.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

In sostanza si continuano  a posticipare delle date in attesa di qualcosa. I recenti dati delle associazioni di categorie sia nel settore commercio che servizi e partita iva definisce un quadro economico non del tutto incoraggiante. E’ vero che come da recente indagine,  che nel periodo di lockdown  gli italiani hanno accumulato oltre 20 miliardi sui loro conti correnti, ma molte aziende non stanno riaprendo e se lo hanno fatto non hanno visibilità superiore a pochi mesi. Il rischio alle porte è di molti fallimenti nei prossimi mesi.

Tutte queste iniezioni di liquidità, bonus vari serviranno a far riprendere l’economia italiana il cui PIL è proiettato in negativo a doppia cifra per il 2020?

Condono fiscale alle porte: ecco perchè potrebbe essere una soluzione ideale

La storia italiana ha visto avvicendarsi non solo di diversi Governi e maggioranze in Parlamento ma anche di diversi condoni/sanatorie fiscali  dal 1861 ad oggi, in media ogni due anni secondo una  ricostruzione fatta da Banca di Italia.

I mali dell’Italia vengono da più parti indicati come segue:

burocrazia,

altissima percentuale di evasione fiscale e lavoro in nero;

processi civili e penali troppo lunghi rispetto alla media sia europea che mondiali;

tassazione elevata.

Il momento attuale, forti della liquidità che proviene dei Recovery Fund potrebbe essere quello della svolta.

Veniamo alla situazione attuale

Tutte le recenti misure incentivi, bonus, ecc. del Governo hanno fatto schizzare in alto il rapporto Debito/PIL che secondo alcune stime potrebbe raggiungere la percentuale di ben oltre il 160%.

Bisogna trovare una soluzione a questo fatto. O si tasseranno quindi ulteriormente gli italiani (una patrimoniale) oppure si procederà ad un condono. Secondo Agenzia delle Entrate, i debiti contro l’erario sono circa di 950 miliardi ma realmente riscuotibili sono fra 60/70 miliardi.

La strada sarebbe proprio il condono fiscale e non la patrimoniale che andrebbe a penalizzare ancora una volta e ancora di più la ricchezza e coloro che pagano regolarmente le tasse.

Vedremo cosa accadrà.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.