Condensa su infissi e davanzale addio, da oggi l’umidità non sarà più un problema

Il connubio di muffa e condensa infastidisce molte famiglie. Soprattutto nel periodo invernale, in cui piogge non aiutano a far arieggiare adeguatamente gli ambienti di casa.
Il termometro scende drasticamente e le abitazioni soffrono moltissimo la differenza di temperature interne ed esterne alle mura domestiche. Inevitabilmente si forma la muffa che non influisce negativamente solo sulla casa ma anche sulla salute degli abitanti della stessa. E dunque, in modo efficace o meno, tutti almeno una volta hanno provato ad eliminare muffa e condensa con metodi fai da te.

La Redazione di ProiezionidiBorsa più volte si è occupata delle cause e dei rimedi della muffa e dell’umidità. In “Attenzione a questi 3 errori banali ma molto comuni che aumentano l’umidità in casa invece di eliminarla”, ad esempio, si possono scoprire alcune abitudini errate che peggiorano la condizione della muffa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

In questo spazio, invece, si mostrano ai Lettori le cause e i rimedi per eliminare definitamente la condensa e l’umidità dai davanzali e dagli infissi.

Condensa su infissi e davanzale addio, da oggi l’umidità non sarà più un problema

Gli infissi sono amici e nemici delle famiglie. Paradossalmente gli infissi usurati e vecchi non proteggono dagli spifferi ma proprio per questo fanno arieggiare meglio la stanza.
Gli infissi nuovi, invece, si presentano migliori per sigillare le stanze ma possono contribuire alla creazione di condensa.

Per prevenire la muffa sarà fondamentale eliminare la condensa causata dai ponti termici.
Ovvero, quelle aree della parete dove, a causa di una discontinuità di costruzione o di un cattivo isolamento, si ha una dispersione di calore e l’infiltrazione di aria fredda.

I ponti termici possono nascere dal vetro singolo dalle finestre oppure a causa ad esempio di un vecchio telaio delle finestre.
Un altro ponte termico molto comune nelle case è costituito dal davanzale di marmo che collega l’interno con l’esterno.
Un grande classico che negli anni passati andava molto di moda. Tuttavia, proprio il marmo genera una grande dispersione del calore generata dal ponte termico.

Dunque, oltre a favorire la formazione di condensa, tale materiale disperde più facilmente il calore facendo aumentare le spese di riscaldamento.

Da evitare assolutamente gli infissi nuovi sul davanzale vecchio di marmo.
I nuovi infissi, come abbiamo sottolineato sopra, sigillano meglio rendendo l’aria più umida e si andrà a posizionare nei punti più freddi della casa come il marmo passante.

Partendo da questi concetti base, sarà possibile dire “condensa su infissi e davanzale addio, da oggi l’umidità non sarà più un problema”.

Consigliati per te