Con un cane in casa potrebbe essere utile avere in dispensa o nel frigorifero il limone, l’aceto di vino bianco e la farina d’avena  

In tanti abbiamo imparato ad utilizzare, per la nostra salute, dei rimedi naturali. Fidandoci dei consigli della nonna, ma anche per risparmiare, cerchiamo soluzioni alternative per contrastare certi disturbi. Anche se dovremmo avere ben presente che è fondamentale rivolgersi sempre al nostro medico di fiducia che saprà come consigliarci.

Anche per gli animali, esattamente come per gli esseri umani, si può ricorrere a metodi naturali offerti dalla natura. Per il gatto, esistono una serie di consigli ma con un cane in casa potrebbe essere utile avere in casa determinati alimenti. Ricordandoci, nel dubbio, di contattare sempre il veterinario.

Facciamo attenzione a questi segnali importanti per poi porvi rimedio

Come sempre, i nostri cani non avranno il dono della parola, ma sanno come farsi capire. Dal loro comportamento, infatti, potremmo capire se sono vittime di un determinato problema.

Ad esempio, vederlo darsi una grattatina ogni tanto non dovrebbe creare allarmi particolari. Se il cane, invece, lo fa continuamente, in particolare vicino alle orecchie o al collo, è un segnale preciso.

Anche se si morde e si lecca quasi in maniera frenetica potrebbero essere altri indizi in tal senso. Così come vedere il suo pelo spezzato non dovrebbe lasciare dubbi sul fatto che il nostro cane abbia preso le pulci.

Non dobbiamo pensare che sia un problema solo dei cani che vivono all’aperto. Anche la casa potrebbe essere un luogo infestato. Pensiamo ai tappeti, alla moquette, ai divani, nei posti dove dormono.

Di solito, si ricorre ad un antiparassitario, ma in tanti proprietari preferiscono tentare dei rimedi naturali per liberare il cagnolino da questi ospiti indesiderati.

Con un cane in casa potrebbe essere utile avere in dispensa o nel frigorifero il limone, l’aceto di vino bianco e la farina d’avena

Le erbe aromatiche, ad esempio, potrebbero fare al caso nostro. Dovremo utilizzare, in pratica, salvia, alloro, timo e rosmarino in modo da farne una miscela tra di loro. A questo punto, andremo a diluirla nell’acqua calda e potremo poi lavare Fido, ma anche il nostro gatto.

Una cosa che non tutti sanno è che le pulci detestano gli agrumi. Quindi, un’idea potrebbe essere quella di sfregare il manto del nostro cagnolino con il succo di un’arancia o passando un limone tagliato. Si può fare la stessa cosa, utilizzando la sola scorza.

Anche l’aceto di vino bianco aiuta moltissimo. Dovremo diluire una bottiglia di aceto in acqua e versare, poco alla volta, su un panno morbido. Passiamo con cura e le pulci dovrebbero essere sconfitte

C’è anche chi mette uno spicchio di aglio nella pappa, in modo anche da prevenire la formazione di vermi.

Per alleviare, invece, il suo prurito fastidioso, dovremmo sciogliere un po’ di farina d’avena per bambini in acqua. A questo punto, passiamo il tutto sul manto e lasciamolo lavorare per una decina di minuti. Risciacquiamo con acqua calda.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te