Con questi semplicissimi trucchi potremo dire basta al fumo passivo nel nostro appartamento in modo facile e veloce

Fumare è un’abitudine diffusa, anzi diffusissima. Un piacere per chi ha questa dipendenza, ma spesso un fastidio per chi non fuma ed è costretto a respirare fumo passivo e a convivere con l’odore di tabacco. Il problema è ancora più grave quando riguarda la casa. Lo sa bene chi vive in un condominio e ha vicini fumatori.

Spesso infatti capita che attraverso gli spazi comuni o altre vie il fumo passivo invada altri appartamenti. Ma niente paura: con questi semplicissimi trucchi potremo dire basta al fumo passivo nel nostro appartamento in modo facile e veloce.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Prima di valutare soluzioni di tipo legale, a cui potremmo avere diritto, vediamo come risolvere il problema in modo pratico, magari cercando il dialogo e la collaborazione con i vicini o con gli altri condomini.

Con questi semplicissimi trucchi potremo dire basta al fumo passivo nel nostro appartamento in modo facile e veloce

La prima cosa da fare è trovare il punto o i punti da cui arriva l’odore di fumo. Normalmente il problema sono porte e finestre, infissi, prese elettriche, prese d’aria, ma possono anche essere tubi o prese telefoniche.

Una volta individuate le vie di ingresso, dovremo provvedere a sigillarle. Se la fessura è piccola può bastare del materiale isolante, per esempio schiume sintetiche. Se invece ci sono bocchette o aperture più grandi, dovremo sigillare da noi con un po’ di inventiva. Per esempio ricavando un foglio di plastica o di un altro materiale rigido che potremo incollare in modo da sigillare l’apertura.

Nel caso degli infissi invece meglio usare dei paraspifferi: questo non solo risolverà il nostro problema, ma ridurrà anche sprechi e dispersioni di calore d’inverno.

Se non ce la sentiamo di risolvere il problema con il fai da te, in ferramenta possiamo trovare facilmente guarnizioni appositamente pensate per sigillare prese elettriche, plafoniere e molti altri spifferi.

E ricordiamo sempre che, soprattutto se il problema sembra particolarmente complesso (per esempio se il colpevole è la ventola del bagno), chiedere il parere di uno specialista o di un tecnico è un’ottima idea.

Consigliati per te