Con questi semplici consigli rimedieremo ai vestiti ristretti in lavatrice

Quante volte ci sarà capitato: per inesperienza o sbadataggine non seguiamo alla lettera le indicazioni di lavaggio su un abito, lo mettiamo in lavatrice, e ce lo ritroviamo ristretto. Uno dei pericoli più grandi, non l’unico, per chi fa il bucato. Un problema comune, che riguarda anche chi usa troppo o male l’asciugatrice, e che oggi affrontiamo insieme: con questi semplici consigli rimedieremo ai vestiti ristretti in lavatrice.

Di solito gli abiti si restringono dopo l’esposizione a calore, agitazione e liquido, ed è per questo che lavatrice e asciugatrice sono gli indiziati numero uno. Ma basta veramente poco per evitare (o risolvere) questo problema.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Con questi semplici consigli rimedieremo ai vestiti ristretti in lavatrice

La prima cosa da fare naturalmente è rispettare fedelmente le istruzioni di lavaggio sull’etichetta, ed evitare completamente il problema. Ma se il danno ormai è fatto possiamo fare un tentativo usando una miscela di acqua e shampoo per bambini. Dopo aver riempito il lavello (la dose consigliata è di circa 15 ml di shampoo per litro) mescoliamo bene, immergiamo il vestito e lasciamo riposare per mezz’ora.

Dopo aver strizzato più forte possibile, risciacquiamo e “arrotoliamolo” dentro un asciugamano lasciandolo così per circa 10 minuti. A questo punto possiamo distendere l’abito con forza usando le mani e fissando le estremità con dei pesi.

L’importanza del tessuto

Considerare il tipo di tessuto con cui abbiamo a che fare è fondamentale: il metodo che abbiamo visto sopra è ottimo per il cotone, ma potrebbe essere meno efficace per tessuti come lana o cashemere.

In questo caso possiamo tentare un bagno in aceto o borace, anche in questo caso per mezz’ora. Senza risciacquare riempiamo il nostro vestito con asciugamani asciutti, fino a raggiungere la forma originale, quindi lasciamo asciugare.

Infine, se il problema sono i nostri jeans, il rimedio è ancora più curioso. L’ideale infatti sarebbe indossarli e sedersi in una vasca da bagno piena di acqua tiepida. Oppure possiamo semplicemente stenderli su una superficie abbastanza larga e nebulizzarci sopra acqua tiepida con grande cura, inumidendo l’intero vestito.

A questo punto dovremo “stirare” con le mani il tessuto per fargli riprendere quanto più possibile le dimensioni originali. Una volta fatto questo non ci resta che stendere i pantaloni all’aperto e sperare per il meglio!

Consigliati per te