Con quanti anni di contributi INPS si può andare in pensione con la Legge 104?

Rispondiamo ai Lettori che si chiedono con quanti anni di contributi INPS si può andare in pensione con la Legge 104. Come ben sappiamo esistono agevolazioni e misure assistenziali a tutela di alcune categorie di lavoratori più deboli. Prima fra tutte la possibilità di assentarsi dal lavoro, di beneficiare di un periodo di congedo straordinario e di ottenere l’accredito della contribuzione figurativa. Non a caso, chi fruisce dei permessi lavorativi retribuiti si chiede se “I contributi figurativi rientrano nel calcolo della pensione?”.

Per sapere con quanti anni di contributi INPS si può andare in pensione con la Legge 104 bisogna prendere in esame anche la copertura figurativa. E soprattutto preme ricordare che l’accredito dei contributi figurativi non richiede l’esborso di denaro, ma ha dei limiti. Non è infatti possibile ottenere il riconoscimento di più di 5 anni di contributi in particolare se non si ha anzianità contributiva in periodi antecedenti al 1992. Ai soggetti che percepiscono l’assegno ordinario di invalidità si richiedono solo 5 anni di copertura contributiva. Tale opportunità vale per il titolare di Legge 104 che presenta una riduzione pari a 2/3 dell’abilità lavorativa. Occorre inoltre che abbia versato almeno 3 anni di contributi dei 5 richiesti nel quinquennio precedente alla domanda di pensionamento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Con quanti anni di contributi INPS si può andare in pensione con la Legge 104?

Il lavoratore con Legge 104 che invece ottiene il riconoscimento di una percentuale di invalidità almeno pari all’80% può avvalersi della pensione anticipata. Il trattamento previdenziale di vecchiaia prevede un anticipo pensionistico di qualche anno purché il richiedente possegga almeno 20 anni di contribuzione. Risulta comunque fondamentale sottolineare che ai fini della pensione anticipata valgono unicamente i contributi effettivi.

Non confluiscono pertanto i contributi figurativi di qualsiasi natura essi siano. Altro canale di pensionamento per i beneficiari della Legge 104 coincide con APE Sociale che presuppone il possesso di 30 anni di contribuzione. In ultima analisi ci si può sfruttare l’opzione previdenziale Quota 41 che consente l’accesso alla pensione con 41 anni di contribuzione. Per beneficiare di tale misura pensionistica è necessario che al lavoratore una Commissione medica legale attribuisca una percentuale di invalidità pari almeno al 74%.

Consigliati per te