Con quale reddito l’INPS eroga gli assegni di invalidità di 651,51 euro?

Il Team di ProiezionidiBorsa si occupa spesso di previdenza sociale e lo fa, perché vuole fornire ai Lettori uno strumento in più per comprendere il sistema previdenziale moderno.

Non sempre, gli interventi legislativi nell’ambito previdenziale sono facilmente comprensibili. Per cui, gli Esperti di ProiezionidiBorsa cercano di semplificarli.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

E di consentire ai Lettori di aggiornarsi sul tutte le novità nel settore previdenziale ed assistenziale.

In questo articolo, spiegheranno con quale reddito l’INPS eroga gli assegni di invalidità di 651,51 euro, il cd. “incremento al milione”.

Infatti, non riceveranno l’aumento della retribuzione pensionistica, i contribuenti che seppur riconosciuti invalidi al 100% superino le soglie di reddito previste dalla legge.

Con la prossima rata di novembre, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale come anticipato anche qui, provvederà a pagare gli assegni di invalidità maggiorati.

Il pagamento dovrebbe pervenire il prossimo 2 novembre.

Nel frattempo, l’Istituto di Previdenza sta procedendo alla verifica dei requisiti necessari per il riconoscimento del beneficio agli aventi diritto.

Gli aventi diritto, percepiranno dall’INPS un assegno previdenziale non più di 286,81 euro ma di 651,51 euro.

I percettori saranno:

a) i titolari della pensione per invalido civile totale al 100%;

b) i titolari della pensione per i sordi nonché di quella per i ciechi assoluti;

c) i titolari della pensione di inabilità ex lege 222/1984.

Con quale reddito l’INPS eroga gli assegni di invalidità di 651,51 euro?

Tuttavia, per avere diritto alla maggiorazione sociale degli assegni previdenziali, oltre ai requisiti anagrafici, sanitari e amministrativi, i percettori devono rispettare un determinato limite di reddito.

Detto limite è di gran lunga più alto rispetto a quello previsto per l’assegno mensile di assistenza di 286,81 euro.

La legge ha stabilito una soglia di reddito annuo che è pari ad euro 8.456,63 per gli invalidi soli e ad euro 14.447,42 per gli invalidi coniugati in quanto viene conteggiato anche il reddito del coniuge.

Consigliati per te