Con le feste alle porte ecco perché conviene produrre in casa il lievito madre

C’era stato un momento in cui, all’inizio della pandemia, complice l’isolamento quasi assoluto, il lievito di birra era diventato introvabile. Si era scatenata una vera e propria caccia al cubetto di lievito, nella paura di non poter più acquistare pane e pizza. D’altronde, siamo italiani e questi sono i nostri pregi e difetti. Con le feste alle porte ecco perché conviene produrre in casa il lievito madre e non avere assilli di non poterlo recuperare. Vediamo assieme ai nostri Esperti qualche suggerimento sulle caratteristiche del lievito madre.

Cos’è il lievito madre

Conviene subito specificare che la maggior parte del pane e della pizza che acquistiamo e consumiamo sono fatti con il lievito tradizionale. Pagare a un prezzo più alto prodotti di lavorazione di panificazione fatti con il lievito madre è assolutamente nella norma. Questo, perché, nonostante alla fine l’impasto sia composto solo da farina e acqua, comporta una lavorazione molto più lunga. Parliamo di un metodo molto antico, che permette di continuare a produrre il pane, utilizzando praticamente i microrganismi che si moltiplicano nell’impasto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come va gestito

Con le feste alle porte ecco perché conviene produrre in casa lievito madre, ricordandoci di rinfrescarlo quasi quotidianamente con acqua e farina. A fare la differenza tra la qualità dei due tipi di lievito, proprio la ricchezza di microrganismi presenti nel lievito madre. Consideriamo che un impasto di lievito madre dovrà riposare e lievitare per almeno un giorno intero, o anche più. La tradizione vuole che il lievito madre abbia come ingredienti la farina, l’acqua e un po’ di miele che farà fermentare l’impasto.

Dovremo utilizzare il 65% circa di acqua rispetto alla farina.  Una volta prodotto, consigliamo di farlo riposare per 2 giorni, per poi rinfrescarlo ogni 24/48 ore fino all’esaurimento. Manteniamolo sempre in frigo, possibilmente in un contenitore ermetico. C’è anche chi ama conservarlo e rinfrescarlo continuamente, aumentando via via i tempi del rinfresco dell’impasto. Consideriamo che il lievito madre ci permetterà di preparare del pane, delle pizze e delle focacce di straordinaria qualità. Rimandiamo alla lettura di un articolo a completezza di informazione.

Approfondimento

Un pieno di salute e di risparmio con il pane fatto in casa

Consigliati per te