blank

Con l’augurio che col nuovo anno la Ferrari riprenda a correre anche in pista valutiamo le attese in Borsa per il 2021

Con l’augurio che col nuovo anno la Ferrari riprenda a correre anche in pista valutiamo le attese in Borsa per il 2021 secondo l’analisi grafica e previsionale.

Nonostante il pessimo andamento in pista, il 2020 ha visto il titolo Ferrari ha segnato i nuovi massimi storici guadagnando il 40% rispetto alla chiusura del 31 dicembre 2019.

Non deve ingannare in tal senso il giudizio degli analisti e il lo prezzo obiettivo medio che, come si vede dal grafico seguente, è sempre stato in linea o di poco superiore alle quotazioni reali. Poche volte i prezzi delle azioni  si sono discostati al ribasso dal prezzo obiettivo medio e ogni volta è stata un’occasione di acquisto.

Al momento il consenso medio è Outperform con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione dello 0,03%. I prezzi, quindi, sono in linea con le attese.

Se poi si guarda alla valutazione basata sui multipli di mercato ci si rende conto che il titolo è fortemente sopravvalutato.

Bisogna, quindi, prestare molta attenzione e cogliere le occasioni di acquisto che si manifestano durante l’anno come profondi ritracciamenti.

blank

 

Con l’augurio che col nuovo anno la Ferrari riprenda a correre anche in pista valutiamo le attese in Borsa per il 2021 secondo l’analisi grafica

Le azioni Ferrari (MIL:RACE) hanno chiuso  la seduta del 30 dicembre in ribasso dello 0,21%,  a quota 188,65 euro rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso è rialzista ed è sostenuta dal segnale dello Swing Indicator. Al momento, poi, non ci sono più ostacoli lungo il cammino che porta al I obiettivo di prezzo in area 198,8 euro. Quanto accadrà in corrispondenza di questo livello sarà la chiave per capire cosa succederà nel lunghissimo periodo sul titolo Ferrari.

La rottura in chiusura di trimestre di area 198,8 euro aprirebbe le porte al raggiungimento degli obiettivi indicati nel riquadro in rosso. Il potenziale rialzista, quindi, sarebbe veramente molto importante. Ciò non esclude ritracciamenti fino in area 166,4 euro.

Solo una chiusura inferiore a 146,8 euro farebbe crollare le quotazioni del titolo Ferrari.

ferrari

Ferrari: proiezione rialzista in corso sul time frame trimestrale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Con un colpo di reni su finire del 2020 Generali Assicurazioni si assicura un possibile lungo rialzo per il 2021

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te