Con il frigo spento ecco per quanto tempo si conservano gli alimenti

Può capitare a volte di non avere a disposizione un frigorifero. Generalmente succede quando l’apparecchio ha un guasto, oppure in caso di blackout e perdita di corrente. Altre volte, invece, vogliamo portare con noi del cibo ma non abbiamo in frigo portatile. In questi casi, è bene conoscere con esattezza per quanto tempo gli alimenti possono stare fuori dal frigo senza incorrere in rischi per la salute.

Riso e pasta si conservano soltanto poche ore

Alcuni alimenti sono più deperibili di altri, in particolare quelli cotti. La pasta o il riso avanzati sarebbero da gettare via dopo poche ore fuori dal frigo. Potrebbe sembrare un peccato, ma è sempre meglio essere prudenti che rischiare un’intossicazione alimentare. Dopo cinque o sei ore fuori dal frigo andrebbero buttati anche gli avanzi di altri cibi cotti, come zuppe e contorni, e in particolare carne e pesce, che possono andare a male molto in fretta se non vengono tenuti a basse temperature. Qualsiasi cibo in scatoletta aperto non potrebbe essere più consumato.

Con il frigo spento ecco per quanto tempo si conservano gli alimenti

Si conservano invece abbastanza bene i cibi particolarmente salati, ad esempio i formaggi stagionati, oppure i cibi sotto sale. Possono resistere fino a due giorni quelli sotto aceto. Per quanto riguarda la frutta e la verdura fresca, possiamo fidarci a consumarla anche se è stata fuori dal frigo per diverso tempo, e in questo caso basta l’esame visivo. Se non vediamo muffa o marciume, la verdura può essere consumata senza problemi.

I cibi congelati andrebbero quasi tutti scartati immediatamente

Con il frigo spento ecco dopo quanto tempo occorre gettare via gli alimenti. Ma per il congelatore dobbiamo fare ancora più attenzione: la stragrande maggioranza dei cibi congelati sono da scartare dopo che si sciolgono. Possiamo ricongelare in sicurezza il pane o i succhi di frutta, ma tutti gli altri cibi no, pena il rischio di intossicazione alimentare.

In ogni caso, se ci accorgiamo che il frigo è spento, o non abbiamo la corrente in casa, dovremmo aprire lo sportello il meno possibile, per conservare al massimo le basse temperature all’esterno. Se possibile, cerchiamo di tenere la stanza fresca, in modo da ridurre al massimo la differenza di temperatura tra l’interno del frigo e l’ambiente circostante. In questo modo, potremmo riuscire a salvare alcuni degli alimenti in frigorifero.

Lettura consigliata

Perché non è consigliato tenere il latte nella porta del frigo

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te