Con 5 minuti al giorno si potrebbe raggiungere l’obiettivo della pancia piatta e snellire i fianchi anche a 50 anni

L’esercizio fisico è un toccasana a qualsiasi età, anche quella più avanzata. Certo, è bene che ognuno rispetti il proprio ritmo, ma rinunciare ad allenarsi sarebbe un vero peccato. Verso i 50 anni i difetti estetici, che fino a poco tempo prima credevamo fossero un miraggio, iniziano seriamente a concretizzarsi.

I chili si accumulano più velocemente, la pelle si affloscia e iniziano a spuntare sul viso quelle fastidiose rughe. La buona notizia è che gli esercizi per rassodare il corpo non mancano, serve solo un po’ di convinzione per attuarli.

Allo stesso modo, basteranno concentrazione e qualche dritta per arrivare al traguardo più ambito di ogni donna: la pancia piatta.

Un piano d’allenamento semplice e mirato

Chi crederebbe che con 5 minuti al giorno si potrebbe raggiungere l’obiettivo tanto desiderato? Eppure, è proprio il tempo che ci serve se seguiremo con regolarità la scheda suggerita. Ovviamente, non potrà funzionare se non vi integriamo una corretta dieta che ci mantenga in linea.

Per mettere in pratica il nostro circuito d’allenamento potremmo procurarci un orologio che faccia da cronometro. In questo modo monitoreremo costantemente il tempo impiegato per allenarci. Infatti, è importante esercitarsi per cinque minuti attivi. Se proprio intendiamo fare una pausa, ricordiamoci di stoppare il tempo.

Con 5 minuti al giorno si potrebbe raggiungere l’obiettivo della pancia piatta e snellire i fianchi anche a 50 anni

A ogni esercizio svolto dovremo dedicare un minuto. Partiamo coi classici plank frontali. Ci sdraiamo a pancia in giù, appoggiandoci sugli avambracci e sulle punte dei piedi. Teniamo i gomiti a 90 gradi e perpendicolari alle spalle. Col busto dritto e l’addome in tensione, manteniamo la posizione per 60 secondi.

Proseguiamo coi plank laterali, perfetti per tonificare gli addominali obliqui. Ci sdraiamo sul fianco e appoggiamo l’avambraccio, che dovrà essere perpendicolare a spalle e gomito. Stendiamo le gambe e contraiamo l’addome, alzandoci da terra. Durante l’esecuzione cerchiamo di mantenere sempre il corpo in linea retta. Teniamo la posizione per un minuto e cambiamo lato.

Il terzo esercizio prevede delle sforbiciate con le gambe. Ci distendiamo supini e allarghiamo le braccia, mantenendole a contatto col suolo. Alziamo quindi le gambe, tenendole allungate e unite, e iniziamo a sforbiciare per circa un minuto.

Terminiamo l’allenamento coi tradizionali crunch. Eseguiamo degli addominali standard, sdraiandoci sul tappetino con le gambe piegate. Decidiamo se portare le mani dietro la nuca, lungo i fianchi o incrociate sul petto. Nel movimento alziamo la parte superiore della schiena da terra, contraendo bene gli addominali. Continuiamo l’esercizio per un minuto.

Lettura consigliata

Come rassodare braccia e gambe con questi esercizi efficaci per indossare senza timore gonne e smanicati anche a 50 anni

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te