Con 4 sedute al ribasso su 5 l’euro affonda contro il dollaro ed è destinato a nuovi ribassi

A conclusione della settimana del 9 agosto evidenziavamo come la settimana successiva sarebbe stata decisiva per capire se la reazione dell’euro contro il dollaro era di ampio respiro oppure destinata a concludersi immediatamente.

La risposta del mercato è stata chiara e inequivocabile. Con 4 sedute al ribasso su 5 l’euro affonda contro il dollaro ed è destinato a nuovi ribassi. Solo l’ultima seduta della settimana, infatti, ha mostrato un minimo segno di reazione, ma senza intaccare la tendenza ribassista di fondo.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

D’altra parte è opinione comune tra gli analisti che  gli Stati Uniti dovrebbero continuare a essere un mercato con tassi d’interesse più alti e con le azioni che continuano ad attrarre gli investitori stranieri. Queste condizioni normalmente aiutano il biglietto verde. Favoriscono, infatti, l’arrivo di nuovi capitali stranieri.

Altri fattori che potrebbero favorire il dollaro contro l’euro sono un ribasso dei mercati azionari, un ulteriore restringimento della liquidità disponibile da parte della FED, le aspettative di un picco dell’inflazione e una forte ripresa dell’occupazione negli Stati Uniti. Tutti questi fattori dovrebbero sostenere il dollaro nei prossimi mesi.

Con 4 sedute al ribasso su 5 l’euro affonda contro il dollaro ed è destinato a nuovi ribassi: le indicazioni dell’analisi grafica

Il 20 agosto la chiusura del cambio  euro dollaro (FXEURUSD) è stata a 1,1699 in rialzo dello 0,19% rispetto alla seduta  precedente. La settimana, invece, si è conclusa con un ribasso dello 0,81%.

Time frame settimanale

La proiezione in corso è ribassista e ha quasi raggiunto il suo I obiettivo di prezzo in area 1,1618. Come già successo in passato questo livello potrebbe favorire la ripartenza dell’euro verso area 1,2. In caso contrario il cambio euro dollaro si dirigerebbe verso il II obiettivo di prezzo in area 1,0972. La massima estensione ribassista, invece, passa per area 1,0328.

Monitorare, quindi, con attenzione area 1,1618 in chiusura di settimana.

euro dollaro

Time frame mensile

Anche sul mensile il redde rationem si avvicina. Come si vede dal grafico, infatti, una chiusura mensile inferiore a 1,162 farebbe scattare una proiezione ribassista che ha il suo I obiettivo di prezzo in area 1,04, molto vicino alla massima estensione ribassista sul settimanale.

Attenzione, quindi, a quanto accadrà in chiusura di agosto.

euro dollaro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te