Con 3 euro e 2 ingredienti nutrienti e gustosi si possono cucinare questi spaghetti davvero divini e ricchi di proprietà benefiche

Gli spaghetti sono uno dei simboli dell’Italia nel Mondo. Narra la leggenda che sarebbero nati in Sicilia, inizialmente chiamati vermicelli, intorno al XII secolo. Da qui, hanno dapprima conquistato l’area mediterranea, per poi risalire lungo l’allora Penisola italica. La loro definitiva consacrazione avvenne quando arrivarono in Campania, più precisamente nella zona di Salerno, nel ‘400. È qui, infatti, che assunsero la forma divenuta poi famosa in ogni angolo del globo, oltre che il nome definitivo. Non solo, ma anche le tecniche di essicazione e di lavorazione che ancora oggi si utilizzano sono nate a Salerno.

Olio, formaggio e pepe erano i metodi tradizionali con cui si condivano, prima dell’arrivo, dalle Americhe, dei pomodori. Anche se, si dovrà attendere il ‘700 per veder nascere questo famoso abbinamento. Sempre in Campania, ma questa volta a Napoli.

Una storia affascinante, quella degli spaghetti, che sono diventati un piatto tra i più popolari d’Italia. E l’ideale passaggio da bambino ad adulto, quando si smette di tagliarli per mangiarli arrotolati intorno alla forchetta. Insomma, una vera e propria istituzione per la nostra cucina.

Oggi andremo a proporre una ricetta davvero facile, ma ricca di gusto, in cui gli spaghetti verranno esaltati da due semplici ingredienti. Entrambi provengono dal Sud e precisamente dalla Calabria. Stiamo parlando del cipollotto e dell’origano selvatico. Per quattro persone, queste sono le dosi:

  • 320 grammi di spaghetti;
  • 2 cipollotti;
  • 20 grammi di origano;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale;
  • formaggio grattugiato.

Una preparazione molto semplice che comincia con il cipollotto. Perché scegliere questo e non la cipolla? È presto detto, per la sua superiore dolcezza, che darà un tocco in più agli spaghetti. Andiamo quindi a sbucciarlo bene e ad affettarlo finemente.

Con 3 euro e 2 ingredienti nutrienti e gustosi si possono cucinare questi spaghetti davvero divini e ricchi di proprietà benefiche

Quindi, in una padella antiaderente, mettere dell’abbondante olio extravergine d’oliva, per poi versare il trito. La sua cottura è fondamentale per la buona riuscita della ricetta. Non aggiungiamo subito il sale, ma dobbiamo far appassire bene il cipollotto, affinché possa estrarre tutti i suoi zuccheri. Lo lasciamo cuocere per 15 minuti, a fuoco medio, continuando a girarlo.

Intanto, mettiamo a bollire una pentola con abbondante acqua. Questa farà anche da brodo al cipollotto. Infatti, dopo un quarto d’ora, possiamo allungarlo con due o tre cucchiai di acqua bollente che faremo sfumare. Solo a quel punto, potremo mettere una spruzzata di sale. A mano a mano che si ritira l’acqua, andiamo ad aggiungerne un paio di cucchiai.

Occupiamoci, intanto, degli spaghetti, che butteremo nella pentola lasciandoli cuocere per metà del tempo previsto sulla confezione. Dopodiché, li scoliamo e andiamo a “risottarli” insieme alla cipolla. Aggiungiamo ancora qualche cucchiaio di acqua bollente. Dopo circa tre minuti di cottura, andiamo a spolverare il tutto con l’origano selvatico essiccato. Giriamo bene ancora per un paio di minuti, prima di fare la mantecatura. Potremmo decidere di utilizzare il classico Parmigiano oppure privilegiare sempre un sapore forte della Calabria, con un pecorino tipico.

Versiamo quindi nel piatto da portata e spolveriamo ancora con il restante origano. Con 3 euro e 2 ingredienti nutrienti e gustosi, come l’origano selvatico e il cipollotto, di provenienza calabrese, potremo preparare dei buonissimi spaghetti. Dal sapore forte e mediterraneo, ottimi per il periodo estivo ormai imminente.

Lettura consigliata

Al pomodoro, alla carbonara o all’amatriciana la pasta è buonissima, ma prepariamola al burro con questi due ingredienti sfiziosi e ci farà impazzire

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te