Computer lento? Provate così e soffrirete di meno!

Computer lento? Provate così e soffrirete di meno!

Abbiamo tutti sperimentato la frustrazione di provare a utilizzare un computer che arranca. Dopo alcuni anni di utilizzo il rallentamento del computer è inevitabile, lasciandoci con la fastidiosa necessità di acquistare un modello più recente. Tuttavia, non sempre è necessario comprare un computer nuovo. Se avete un computer lento, provate così e soffrirete di meno!

Il corretto utilizzo

Quando si tratta di utilizzo corretto del computer, non importa che abbite un PC o un Mac. Non contano neanche l’edizione del software o le specifiche hardware. Ciò che conta è il corretto utilizzo della macchina. Un computer ha bisogno di spegnersi regolarmente e installare aggiornamenti quando diventano disponibili. Non lasciatelo costantemente in standby e con le app in background inutilizzate.

Riducete i programmi di avvio

Anche i computer nuovi rallentano se devono eseguire una quantità ridicola di app in background all’avvio. In generale, qualsiasi programma di cui non si ha assolutamente bisogno all’avvio andrebbe disabilitato. Questo include processi come browser, servizi di giochi e intrattenimento.
Windows consente di personalizzare i programmi che si avviano automaticamente andando su Start. Cliccate Esegui, quindi digitate “msconfig”. Apparirà un elenco di controllo dei programmi predefiniti che cominciano ad operare al momento del login. Deselezionate quelli che non desiderate.

Allo stesso modo, gli utenti Mac possono accedere alle Preferenze di Sistema nelle loro impostazioni, quindi fare clic su Utenti e gruppi. Fate clic sul nome utente, quindi selezionate “Elementi di accesso” per visualizzare un elenco di controllo dei programmi di accesso predefiniti. Deselezionate gli elementi come meglio credete.

Tenete pulito PC e browser

Il computer e il browser internet (Internet Explorer, Mozzilla, Chrome, Safari, Opera ecc) memorizzano entrambi i file temporanei ogni volta che si accede a una pagina web o si apre un documento. Poiché questi file possono ingombrare la memoria, è bene cancellarli il più spesso possibile.
Il browser web avrà la possibilità di cancellare i file temporanei e i cookie nella scheda delle impostazioni. Indipendentemente dal browser che utilizzate. Cancellando spesso questi dati, noterete un’enorme differenza nella velocità di navigazione.

Su PC, è possibile accedere ai file temporanei del desktop individuando il disco rigido predefinito. Accedete, fate clic sulla cartella “Windows”, quindi navigate sul file “Temp” e accedete. Selezionate il contenuto dell’intera cartella ed eliminatelo.

I Mac comprimono e archiviano le informazioni in modo molto più efficiente rispetto alla maggior parte dei PC. Perciò gli utenti di macOS non dovranno svuotare le cache con la stessa frequenza. Detto questo, potete accedere alla cache andando sul disco rigido. Fate clic su “Libreria”, quindi su “Cache”. Una volta lì, eliminate i file temporanei.

Computer lento? Magari è colpa del browser

Sebbene Internet Explorer (IE) e Safari siano di serie, sono disponibili browser gratuiti molto più efficienti. Mozilla Firefox, Google Chrome e Opera vantano tutti una tecnologia di risparmio della RAM. Riducendo al minimo i componenti aggiuntivi nel browser, ognuno di questi verrà eseguito molto più velocemente di IE o Safari.
Se deciderete di restare comunque con IE o Safari, non installate browser aggiuntivi o componenti aggiuntivi interni. Questo vi aiuterà a ottenere il massimo da questi programmi.

Attenzione ai malware

Se avete un computer lento potrebbe essere perché non è protetto adeguatamente. Per combattere malware e virus, eseguite controlli di sicurezza periodici tramite il programma antivirus.
Assicuratevi che l’antivirus non sia impostato per essere eseguito automaticamente. Se partisse mentre state lavorando, avrete come risultato un computer lento.
Trovate anche un programma antivirus che non utilizzi una serie di sottoprocessi o componenti aggiuntivi del browser.

Computer lento o solo disordinato?

La maggior parte dei computer è dotata di una vasta gamma di prove gratuite di programmi, giochi e servizi casuali che non userete mai. Disinstallateli insieme a tutti i programmi ridondanti. Ad esempio, se usate iTunes come fornitore di musica predefinito, probabilmente non avrete bisogno di Media Player.

Per i più esperti: la deframmentazione

Questo suggerimento è solo per chi di computer capisce già qualcosa. Non provateci se non sapete dove mettere le mani o potreste far danni.

Nel tempo, i PC allocano bit di file in tutta l’unità di memoria, rendendoli più difficili da recuperare. Il che, a sua volta, fa sì che il computer impieghi più tempo durante il caricamento di questi file. Ed ecco un bel computer lento.

Per velocizzarlo, provate la deframmentazione. Per eseguire una deframmentazione del sistema, aprite il menu Start, accedete al Pannello di controllo. Fate clic sul collegamento “Sistema e sicurezza” e selezionate “Strumenti di amministrazione”. Dovrebbe apparire un menu. Selezionate l’opzione di deframmentazione, poi un’unità da deframmentare nel menu e seguite le istruzioni sullo schermo.

La deframmentazione a volte è impostata per essere eseguita automaticamente. Se questo è il caso, potrebbe rallentare il computer se partisse al momento sbagliato. Assicuratevi di averla impostata su manuale o programmata in un momento in cui l’esecuzione non vi disturbi.
Se avete un’unità di memoria a stato solido (SSD), non eseguite la deframmentazione! Queste unità non hanno parti mobili e si basano su un cloud di informazioni piuttosto che una memoria specifica.  Deframmentare può danneggiare il disco rigido.

Gli utenti Mac non devono preoccuparsi di deframmentare le loro unità, per via la diversa tecnologia.
Riavviate infine il computer per finalizzare le modifiche. Il computer lento ora dovrebbe funzionare molto più velocemente!

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.