Comprar casa, ecco i trend post-Covid

 

Comprar casa, ecco i trend post-Covid. La pandemia ha scatenato una raffica di vendite di immobili, ma anche una vera e propria caccia alla casa post-Covid. La fuga dalle città verso piccoli paesi satellite è una tendenza globale che riguarda non solo il settore residenziale, ma anche quello degli studi professionali. 

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Ma non sono soltanto i desideri degli acquirenti a cambiare direzione. Sono anche le loro modalità di acquisto degli immobili. Crescono le visite virtuali e i gruppi di investimento, con lo strumento del crowfunding. Vediamo cosa sta cambiando così in fretta con la redazione Economia e Mercati di ProiezionidiBorsa.

Il sogno di tutti è la casa-studio

Comprar casa, ecco i trend post-Covid. Centinaia di famiglie, a New York come a Milano sono a caccia di appartamenti con giardini o terrazze. E con stanze, mansarde o seminterrati da adibire a ufficio per smartworking. In Italia l’edilizia degli anni Settanta e Ottanta, con maxisalotti e spazi verdi, con le logge al posto dei balconi, è stata rivalutata. Ma i bilocali ben serviti dai mezzi pubblici e con posti auto o garage sono sempre molto richiesti.

Meno compravendite, più crowfunding

Il mercato immobiliare italiano si prepara a registrare 500 mila compravendite in meno e oscillazioni negative dei prezzi fino al 2022, secondo l’Osservatorio Nomisma. La domanda è debole, perché si cercano immobili particolari. Perché l’offerta è rigida, chi vende non si rende conto del mutamento dei desideri, della minore capacità di spesa, del pessimismo degli acquirenti da investimento. Per questo motivo, stanno marciando bene le operazioni di crowfunding. Che permettono speculazioni immobiliari con capitali ridotti, che sarebbero insufficienti per aggiudicarsi un immobile. 

In epoca post-Covid, si visita casa dal computer

Tra i fenomeni più recenti, causati dall’ emergenza sanitaria, c’è il boom delle visite immobiliari a distanza, realizzate sfruttando gli strumenti della realtà virtuale. Questa modalità piace molto ai potenziali clienti, che visitano in sicurezza e senza vincoli di orario. Ma anche agli agenti immobiliari, che risparmiano un terzo del tempo per la conclusione di un affare. Il grosso lavoro sulla tecnologia, però, si fa dietro le quinte. Considerando numero degli abitanti, stile di vita, zona desiderata, distanza dall’ufficio, caratteristiche speciali. 

Cosa sceglie l’algoritmo

Comprar casa, ecco i trend post-Covid. Gli algoritmi permettono di condurre ricerche personalizzate e profilare meglio i desideri dei clienti. Che possono ricevere in tempo reale delle proposte mirate e verificate dalle agenzie. La trattativa diretta per la casa appare oggi meno sicura e più dispendiosa in termini di tempo. Le piattaforme possono fornire informazioni su un immobile con livelli di dettaglio innovativi, dalle foto alle visure catastali. I tour virtuali consentono la visione in alta definizione di ogni singolo ambiente di una casa, anche abitata da chi la vende. Con un semplice telefono, il venditore può far modificare aree o dettagli che non vuole mostrare a terzi nel virtual tour. Si possono anche organizzare videoconferenze tra venditore, agente e acquirente per sciogliere dubbi e rispondere a quesiti. 

Consigliati per te