Comporre un piatto unico completo è facile e questo con lenticchie è ricco di ferro e aiuta contro l’anemia e la stitichezza

Pranzare preparando primi e secondi piatti gustosi è l’ideale, eppure non sempre è possibile. Per varie ragioni in molti ormai debbono rinunciare a tornare a casa all’ora di pranzo, per impegni lavorativi, di studio o altro. Un panino al volo oppure, se va bene, un piatto di pasta al ristorante dovranno bastare fino a sera. Da qualche anno, però, è tornato di moda il portapranzo. In ufficio ci può essere un fornetto per scaldare un pasto e un angolo in cui consumare in tranquillità ciò che ci si porta da casa.

Comporre un piatto unico completo è facile e questo con lenticchie è ricco di ferro e aiuta contro l’anemia e la stitichezza

Per studenti o lavoratori è davvero comodo e salutare il cosiddetto piatto unico. Portato da casa o richiesto nei luoghi di ristorazione può risolvere in modo completo e veloce un pranzo. Un piatto unico per essere davvero un’opzione da considerare e un pasto completo deve essere composto da:

  • 25 % di proteine vegetali o animali (pesce, uova, carne, legumi);
  • 25 % di carboidrati da cereali integrali o patate;
  • 50 % di carboidrati da verdura e frutta.

Bisogna aggiungere anche i grassi derivati da olio extravergine d’oliva, semi e frutta secca.

Nella composizione di questo pasto, quindi, si può variare seguendo i propri gusti, cibandosi in modo completo e anche salutare. Un’idea di piatto unico è il seguente con le lenticchie, dalle tante proprietà, utili  all’intestino e contro l’anemia.

Riso Venere con lenticchie e finocchio

Ingredienti per una persona:

  • 100 g di lenticchie;
  • 80 g di riso Venere;
  • un cipollotto;
  • brodo vegetale;
  • 2 finocchi;
  • 2 limoni;
  • un pezzetto di zenzero fresco;
  • 2 foglie di alloro;
  • curcuma;
  • olio extravergine d’oliva;
  • salsa di soia;
  • pangrattato;
  • granella di pistacchi;
  • sale e pepe.

Ecco come procedere

Mettere in ammollo le lenticchie secche per una decina di ore. Trascorso il tempo, fare soffriggere il cipollotto tritato in un po’ d’olio dentro una casseruola, aggiungere le lenticchie scolate, un pizzico di sale, l’alloro e coprire col brodo. Lasciare cuocere. Intanto far bollire dell’acqua salata e poi portare a cottura il riso Venere. In un ciotolina spremere mezzo limone, aggiungere un filo d’olio, dello zenzero grattugiato e un pizzico di sale. Mescolare e mettere da parte.

Pulire i finocchi, tagliarli e metterli in una teglia rivestita con carta forno. Irrorarli con del succo di limone, un po’ d’olio e un cucchiaio di salsa di soia. Coprire la teglia con i finocchi con carta d’alluminio e cuocere in forno a 170 gradi per 10 minuti. Togliere poi l’alluminio, cospargerli con del pangrattato e fare gratinare per 10 minuti. Quando anche il riso e le lenticchie saranno cotti, impiattare insieme al finocchio. Il riso verrà condito con la salsina e del pistacchio.

Abbiamo visto che comporre un piatto unico completo è facile e questo con lenticchie è ricco di ferro e aiuta contro l’anemia e la stitichezza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te