Come vivere felici anche in lockdown

Per i danesi il segreto della felicità si chiama hygge (pronunciato iuggeh). Negli ultimi anni questa parola ha raggiunto popolarità a livello mondiale. Questo termine si riferisce a un sentimento di tranquillità e contentezza, che si raggiunge nel momento in cui ci sentiamo in completa comodità e sicurezza. Magari circondati (anche solo col pensiero) dalle persone che amiamo. È quindi una parola intraducibile nella nostra lingua, ma il concetto è tutto fuorché estraneo ed è sicuramente riproducibile fuori dai confini danesi.

Scopriamo quindi come vivere felici anche in lockdown.

La ricetta della felicità

In “Hygge, la via danese alla felicità” l’autore ci svela la ricetta per poter spendere queste lunghe giornate chiusi in casa con un sorriso. Nell’ordine, i danesi associano a hygge cose semplici: bevande calde, candele, caminetto, giochi da tavolo, musica, dolci, la pioggia associata a un libro e cucinare insieme.

Insomma, beviamo una bevanda calda mentre indossiamo la nostra vestaglia preferita. Accendiamo le candele o un bel fuoco scoppiettante. Mettiamo della rilassante musica di sottofondo mentre fuori il freddo e gli elementi imperversano impietosi. Questa sarebbe la scorciatoia per la felicità e la tranquillità.

La ricerca a supporto della ricetta hygge

A molti potrebbe sembrare un po’ esagerato legare la felicità a delle candele accese. I danesi però sono stati nominati fra i popoli più felici al mondo per diversi anni di fila. Dunque, vale la pena ascoltare. In particolare, quando a parlare è uno dei principali responsabili dell’Istituto di Ricerca sulla Felicità e autore del libro sopracitato, Meik Wiking.

Il risultato delle ricerche sulla felicità

Il risultato delle sue ricerche ci spiega come vivere felici anche in lockdown. Fa infatti trasparire un’immagine molto diversa da quella che siamo abituati ad associare con l’inafferrabile sentimento della felicità. Solitamente pensiamo che saremo felici solo in uno specifico momento. “Quando riceverò un aumento”, “quando troverò casa”, “quando mi sposerò” e via dicendo, singoli momenti di felicità estrema.

Le ricerche del Dott. Wiking invece mostrano che la felicità viene avvertita grazie alla somma di tanti piccoli momenti di tranquilla felicità. Come indossare la propria vestaglia preferita mentre fuori piove.

È quindi importante non sminuire questi piccoli grandi momenti di gioia nelle nostre vite e cominciare a dargli un po’ più di spazio.

 

Ecco quindi come vivere felici anche in lockdown.

Perché tutti abbiamo bisogno di un po’ di hygge.

Consigliati per te