Come viaggiare al risparmio imparando dagli stranieri 

Quando pensiamo a un viaggio, il massimo sarebbe quello di farlo circondati da agi e lusso. Non tutti però possiamo farlo e, allora forse vale la pena riflettere su come viaggiare al risparmio imparando dagli stranieri. Già, perché secondo le statistiche internazionali i popoli del nord Europa, i tedeschi, ma anche austriaci e spagnoli sanno come viaggiare senza spendere capitali. E, allora anche i nostri Esperti della Redazione in questo articolo raccolgono tutti i suggerimenti in materia. Nella speranza di tornare a viaggiare in tutto il mondo molto presto.

Il primo risparmio nel viaggio è la meta

Come viaggiare al risparmio imparando dagli stranieri e seguendo la prima regola d’oro: la meta. A, differenza spesso di noi italiani che ci “fossilizziamo” su di una meta, gli stranieri scelgono soprattutto in base alle offerte. E, in questo senso, l’avvento di Internet e la semplicità di prenotazione sul web, dovrebbero facilitarci. Poniamo caso di trovare un volo low cost per Madrid, mentre tutta la famiglia vorrebbe invece andare a Londra. Proviamo a fare un preventivo e, se ci accorgiamo che solo col risparmio del volo, ci viene fuori l’intero viaggio, facciamoci un pensierino. Una regola d’oro che vale specialmente se non abbiamo troppi vincoli di periodi. Ad esempio la scuola dei figli.

Attenzione allo scalo e a viaggiare leggeri

Inutile nasconderlo, ma viaggiare col solo bagaglio a mano ed evitare gli scali, sono altri due segreti per viaggiare tanto e spendere poco. Conosciamo per esperienza personale coppie straniere che viaggiano con lo stretto necessario, per poi acquistare in loco quello che serve. Un esempio? Se prenotiamo una vacanza in posti anche paradisiaci, dove la vita costa pochissimo, possiamo acquistare in loco gli stessi vestiti. Qualche esempio? Thailandia, Vietnam, India, Sud America e Africa. Quello che risparmiamo di biglietto, lo possiamo investire in parte negli acquisti locali. Di cui potremmo anche sbarazzarci prima del ritorno.

Mezzi pubblici e abbonamenti

Altre due voci che possono fare veramente la differenza nel costo globale della nostra vacanza sono i mezzi pubblici e i pacchetti di abbonamento. Ragionamenti, che valgono soprattutto se decidiamo di visitare le metropoli, dove prendere il taxi equivale spesso a una rapina a mano armata. Ecco che, allora prima di partire, pianifichiamo in famiglia se valga o meno la pena di utilizzare i mezzi pubblici, facendo degli abbonamenti giornalieri o, addirittura settimanali, che ci permetteranno davvero di risparmiare un bel po’ di soldini. Ricordiamo che la mentalità vincente di alcuni popoli è: spendere meno in un solo viaggio ma per farne tanti.

Approfondimento

Come scegliere una gita ai migliori laghi d’Italia per rapporto qualità prezzo

Consigliati per te