Come verificare lo stato di disoccupazione per anticipare la pensione

Alcune forme pensionistiche permettono di anticipare la pensione ai lavoratori che sono disoccupati, ma solo con determinati requisiti. Molte le richieste dei Lettori su cosa significa stato di disoccupazione e come verificarlo, oppure, si chiedono se un commerciante cede l’attività ha diritto all’APE Sociale? Queste sono solo alcune delle domande. Per capire come verificare lo stato di disoccupazione per anticipare la pensione bisogna rispolverare la normativa.

Inoccupato e disoccupato

Le tutele previste nell’APE Sociale e Quota 41 si riferiscono ai lavoratori in stato di disoccupazione, che è diverso da inoccupato. Nelle FAQ dell’INPS sull’APE Sociale, è chiarito che il lavoratore deve aver goduto dell’intera indennità di disoccupazione e avere lo stato di disoccupato per almeno tre mesi dopo la fruizione della NASPI.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Inoltre, il requisito per accedere all’anticipo pensionistico APE Sociale e pensione Quota 41, prevede che i tre mesi dalla fruizione della NASPI, sono valutabili anche in via prospettica.

La possibilità, invece, non è prevista per i lavoratori inoccupati. Ovvero coloro che non hanno conseguito nessuna indennità di disoccupazione, per mancanza dei requisiti previsti dalla normativa vigente.

Come verificare lo stato di disoccupazione per anticipare la pensione

Quindi, prima di presentare domanda di pensionamento con una delle due forme pensionistiche menzionate, è consigliato verificare, presso il Centro dell’Impiego di appartenenza, lo stato di disoccupazione. Per essere considerato disoccupato bisogna presentare la DID (disponibilità a lavorare) presso il Centro dell’Impiego. La DID ha una scadenza e per mantenere lo stato di disoccupazione bisogna rinnovarla. Il mancato rinnovo fa perdere lo stato di disoccupazione.

Quindi, alla domanda se un commerciante che cede un’attività può accedere come disoccupato all’Ape Sociale o alla Quota 41, la risposta è negativa. Infatti, la normativa la semplice cessazione dell’attività commerciale, anche se seguita da tre mesi di inoccupazione non è sufficiente al riconoscimento del beneficio. In effetti, i soggetti che non percepiscono la NASPI non possono accedere a queste misure pensionistiche.

Consigliati per te