Come utilizzare gli scarti dei carciofi come preziosi alleati per la salute e la bellezza

Tra i grandi protagonisti delle tavole invernali trionfano i carciofi. Comunque li si prepari, arrostiti, imbottiti, in umido o in padella il risultato sarà sempre buonissimo. La parte più gustosa da mangiare e cucinare, è senza dubbio il cuore, ma per ottenerlo occorre eliminare un bel po’ di foglie. Un vero spreco alimentare ed economico considerando che quando li si compra, li si paga per intero.

Una soluzione per sfruttare l’investimento c’è e non è necessariamente culinaria! Infatti anche se esistono avariate ricette di cucina per riciclare gli scarti del carciofo, le proporremo in un’altra occasione.
Oggi vogliamo invitare le Lettrici e i Lettori a regalarsi una coccola. Ecco infatti come utilizzare gli scarti dei carciofi come preziosi alleati per la salute e la bellezza.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Una miracolosa maschera con gli scarti del carciofo

Nel boccale di un frullatore ad immersione metteremo una manciata di foglie di carciofo, precedentemente lavate, un cucchiaino di miele, un cucchiaio di latte e uno di olio di cocco e misceleremo il tutto.
Nel caso in cui volessimo rendere la maschera più profumata potremmo aggiungervi una o due gocce di olio essenziale alla lavanda. Poi misceleremo nuovamente gli ingredienti con il frullatore e la lasceremo riposare in frigo per un’oretta.

La maschera ottenuta sarà perfetta sia per il viso, in particolare per le pelli grasse, stanche e stressate, che per i capelli. Dopo un profondo e delicato risciacquo, noteremo subito entrambi molto più idratati e luminosi.

Ed infine un decotto purificante

Il carciofo, è un ortaggio straordinario, una miniera di nutrienti, sotto forma di decotto se ne possono sfruttare in particolare le proprietà drenanti e depurative. Con l’aggiunta di un po’ di limone inoltre può essere un valido aiuto per digerire e usato per lavare il viso ha un effetto purificante e tonificante. Ma vediamo come prepararlo.

Occorreranno una ventina di foglie di scarto. Metteremo un pentolino sul fuoco, vi verseremo 200 ml di acqua fredda e vi aggiungeremo le foglie di carciofo. Lasceremo bollire su fiamma bassa per una decina di minuti coprendo il pentolino con un coperchio e quando il decotto sarà pronto lo filtreremo con un colino e dolcificheremo a piacere.

Se questo articolo su “come utilizzare gli scarti dei carciofi come preziosi alleati per la salute e la bellezza” è stato interessante potrebbe esserlo altrettanto quello su come “Domare capelli secchi e ribelli con poca spesa e molta resa con il gel all’amido di mais”. Nuovi spunti per dedicarsi al proprio benessere, rispettando la natura e risparmiando. Buona lettura!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te