Come togliere l’umidità in casa con il sale e perché è utile farlo

L’umidità è un grande nemico, delle nostre case e della salute. Una casa umida è una casa non salutare, specialmente d’inverno. Perché è nella stagione fredda che l’umidità si manifesta e fa più danni. Non è mai facile combatterla e certo non la si sconfigge alzando la temperatura della casa, come fanno molti. Di seguito noi di ProiezionidiBorsa vogliamo dare alcuni suggerimento per combattere in modo naturale l’umidità, utilizzando anche il sale.

Aprire le finestre è una soluzione per situazioni di momentaneo eccesso di umidità

Se si pensa di riuscire a mettere l’umidità fuori della porta alzando il riscaldamento, siamo fuori strada. Spesso l’umidità viene dall’esterno. A volte dalle fondamenta della casa o dai balconi. In genere è più frequente con case esposte a nord.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Altre volte l’eccesso di umidità viene creato da abitudini casalinghe. Per esempio quando si fa la doccia si produce molta umidità nel bagno. Oppure quando si cucina, il vapore acqueo sprigionato crea sovrabbondanza di umidità nella stanza.

Risolvere questi due inconvenienti è semplice, basta aprire le finestre dell’ambiente per qualche momento. In cucina può essere d’aiuto attivare la ventola sotto la cappa quando si cucina.

I problemi arrivano quando l’umido proviene dall’esterno

I problemi più difficili da risolvere si manifestano da situazioni ambientali esterne, che tendono a creare un eccesso di umidità nell’appartamento. O magari solo in una parte di questo, in una stanza, per esempio una mansarda.

Quali soluzioni si possono adottare per eliminare l’umido in casa? Alzare il riscaldamento non è la strada migliore. Serve a poco e ingrossa solo la bolletta. Piuttosto è meglio usare un deumidificatore elettrico. Ma ha due svantaggi, è ingombrante e porta con sé un consumo rilevante di elettricità.

Come togliere l’umidità in casa con il sale e perché è utile farlo

Come si faceva quando non c’erano gli elettrodomestici? Ci si arrangiava con rimedi naturali e l’utilizzo del sale è uno dei migliori. Ecco quindi come togliere l’umidità in casa con il sale e perché è utile farlo.

Si prendono 100 grammi di sale grosso, un sacchetto di organza e un contenitore di plastica. Bucherellare il coperchio del contenitore e lo si chiude col coperchio bucherellato. Si mette i 100 grammi di sale nel sacchetto di organza e lo si appoggia sul coperchio del contenitore.

L’umidità attirata dal sale si depositerà nel fondo del contenitore passando dai buchi del coperchio. Cento grammi di sale sono sufficienti per una stanza di circa 15/16 metri quadri. Questo metodo, semplice ed efficacissimo, aiuterà a rendere più salubri le stanze umide.

Approfondimenti

A proposito di comportamenti salutari, quante volte al giorno è importante lavare i denti per una corretta igiene dentale? Qui il link all’articolo per scoprirlo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te