Come togliere l’acqua dalle orecchie con questo rimedio delle nonne rapido ed efficace

È finalmente tornato il tempo di fare lunghi bagni e bellissime nuotate al mare, in piscina o anche nelle acque cristalline di un lago. Possiamo anche divertirci e pavoneggiarci, se siamo degli esperti, in tuffi da grandi e piccole altezze. Ebbene, dopo una di queste attività può accadere di ritrovarsi con la spiacevole sensazione di avere le orecchie tappate. Spesso la causa è l’acqua che non riesce a fuoriuscire.

Vediamo dunque come togliere l’acqua dalle orecchie con questo rimedio delle nonne rapido ed efficace.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

I sintomi

I sintomi più comuni che indicano che dell’acqua è rimasta incastrata nel condotto uditivo sono una riduzione dell’udito. Si percepiscono i suoni come se fossero distanti o come se avessimo la testa immersa. Più raramente, si avverte dolore. Tuttavia è bene intervenire prontamente. Non solo per eliminare il fastidio ma anche per evitare che la mancanza di circolazione dell’aria, bloccata dall’acqua ferma, possa causare infiammazioni.

Come togliere l’acqua dalle orecchie con questo rimedio delle nonne rapido ed efficace

Prendiamo quindi un pacco di sale grosso, se possibile di origine marina. Evitiamo comunque prodotti trattati chimicamente. Versiamolo in una padella antiaderente. Girando via via lasciamolo riscaldare. Prepariamo un panno di cotone o di lino bianco. Meglio utilizzare tessuti non lavorati con coloranti chimici.

Una volta che il sale è ben caldo versiamolo nel panno. Chiudiamo legando stretti i quattro angoli incrociati fra loro. Secondo le nostre nonne il sale attirerà l’acqua verso di sé, facilitando quindi la fuoriuscita. Stendiamoci su un fianco con l’orecchio otturato verso l’alto. Quindi appoggiamo sopra l’orecchio il fagotto con il sale. Attenzione a non bruciarsi. Se è troppo caldo agitiamo il contenuto tenendolo dai bordi annodati. Quando, una volta appoggiato sul lobo si avvertirà il tepore ma non il bruciore lasciamolo per circa 5 minuti. Quindi giriamoci sul fianco opposto. L’orecchio otturato sarà quindi verso il basso. A questo punto grazie al nostro intervento ed alla forza di gravità l’acqua uscirà in un batter d’occhio. Torneremo a sentire come prima e la fastidiosa sensazione di acqua nelle orecchie ci abbandonerà.

Attenzione se il fastidio persiste è necessario rivolgersi al medico curante.

Approfondimento

Due trucchetti che pochi conoscono per mantenere cibo e bevande fresche più a lungo nella borsa frigo

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te