Come tenere questo animale distruggi-orto lontano dalle nostre verdure

Con l’aumentare degli interventi umani sulla natura moltissimi animali si sono fatti più coraggiosi e hanno invaso i nostri terreni. Tra questi, pochi sono pericolosi per le nostre colture quanto i cinghiali. Questi animali tendono a rivoltare la terra dei nostri orti, mangiare le sementi. E rendere il terreno inservibile per la coltivazione. Per questo motivo oggi capiremo come tenere lontano questo animale nocivo dalle nostre coltivazioni.

Un vicino particolarmente problematico

Nel corso della storia i cinghiali hanno sempre popolato i boschi e occasionalmente creato problemi ai coltivatori. Questi animali, infatti, sono ghiotti di sementi e tendono a ricercarli smuovendo il terreno. Due caratteristiche particolarmente pericolose per le coltivazioni umane.

Fino a pochi anni fa i loro interventi sono stati però limitati dalla paura dell’uomo e dal ridotto numero di esemplari in circolazione. Un forte processo di ibridazione con il maiale e l’intervento dell’uomo nel loro habitat naturale ha portato questi animali a farsi più coraggiosi e a invadere i nostri terreni. Esistono però alcune soluzioni adatte a limitare le loro incursioni nei nostri orti.

Come tenere questo animale distruggi-orto lontano dalle nostre verdure

Un metodo semplice ed efficace per tenere lontano i cinghiali dai nostri terreni è quello di costruire un recinto resistente alle incursioni indesiderate. Per costruirlo basterà dotarsi di sbarre di ferro e filo spinato.

Per prima cosa inserire le sbarre di ferro in profondità nel terreno aiutandosi con una mazza. È importante che la base di queste vengano posizionate ad almeno 30-40 cm sottoterra. Secondariamente è necessario tendere il filo spinato. Prestando particolare attenzione a posizionare almeno un paio di fili molto vicino al terreno.

Queste particolari attenzioni servono a  evitare che i cinghiali scavino sotto le recinzioni. E “sguscino” all’interno dei nostri terreni.

Una volta terminata la costruzione di questa protezione è necessario prestarvi continua manutenzione così da riparare per tempo i danni causati dai tentativi di incursione.

Nel caso si riscontrino ulteriori problemi, e si possegga un territorio esteso, potrebbe essere una buona idea quella di piantare nei pressi della recinzione delle piante di rovo. È però necessario prestare particolare attenzione a mettere in atto questo procedimento. Il rovo è una pianta tanto infestante quanto resistente. E una volta piantato sarà molto difficile riuscire ad estirparla.

Detto questo, abbiamo capito come tenere questo animale distruggi-orto lontano dalle nostre verdure. In prossimi articoli torneremo ad analizzare questo argomento con ulteriori metodi utili a questo scopo.

Consigliati per te