Come tenere le tartarughe di terra in inverno e dove metterle in casa o fuori

tartarughe

Oltre a cani e gatti, ci sono altri animali domestici. Si tratta di pappagalli, uccellini, criceti, conigli oppure tartarughe. Queste si distinguono in tartarughe di terra e tartarughe d’acqua. Ognuna di loro ha bisogno, quindi, di un ambiente specifico per poter stare bene.

Qui, in particolare, vedremo come tenere le tartarughe di terra in inverno e come creare il loro habitat perfetto in modo da poter dare loro tutto quello di cui hanno bisogno. Moltissime persone hanno regalato oppure hanno acquistato una o più tartarughe, ma sono in grado di prendersene cura correttamente?

Prendere con sé questo tipo di rettile è impegnativo. Ci sono tantissime specie diverse, molte sono disponibili in commercio in varie fasce di prezzo. Tuttavia, meglio essere del tutto consapevoli della scelta e organizzarsi nel modo più giusto.

Come tenere le tartarughe di terra in inverno per farle stare bene

La tartaruga di terra ha bisogno di vivere in un posto umido e caldo. È possibile allevarla sia in casa, ma anche nel proprio giardino. L’importante è creare un suo spazio giusto in un clima adeguato cercando di avere qualche attenzione in più durante l’inverno.

Infatti, è consigliato dagli esperti metterle all’interno quando fa freddo. Servirà una lampada riscaldante e l’acqua sempre a disposizione. Inoltre, aggiungere un piccolo rifugio, anche una scatola con dei fori, coperto da foglie secche.

Come allevarle in casa

Se si ha lo spazio giusto, si può costruire un recinto in casa. Questo permetterà di avere la tartaruga sempre sotto controllo. Partendo dal presupposto che una tartaruga adulta può arrivare a circa 20 cm di lunghezza, il suo recinto deve essere almeno di 1 metro e mezzo per ogni lato.

Va bene preparare un recinto in legno, evitando il cedro e il pino, che contengono sostanze tossiche per le tartarughe. Poi, pensare allo strato di terra e sabbia per questi rettili che amano scavare, che deve essere almeno di 25 cm. La disponibilità di cibo e acqua deve essere costante.

Si può aggiungere un piccolo contenitore con dell’acqua della misura della tartaruga. Attenzione, però, alla profondità. Mai superare i 10 cm altrimenti la tartaruga, nel desiderio di bagnarsi un po’, potrebbe affogare.

Come allevarle all’esterno

Se all’interno non disponiamo dello spazio sufficiente per allevare una tartaruga di terra, si può costruire il suo recinto anche in giardino. Basta scegliere un posto spazioso, caldo, riparato. Le misure del recinto non cambiano, saranno sempre adeguate se ogni lato sarà di circa 1 metro e mezzo.

Meglio scegliere un posto in cui sia presente un pavimento, o comunque qualcosa di solido, ma anche che si possa trovare in profondità. In questo modo si può creare il substrato di terreno, ma, scavando, la tartaruga non scenderà troppo. Il terreno deve essere costituito da sabbia e terra, uniche in grado di mantenere la giusta umidità.

La temperatura ideale è compresa tra i 18 e i 25 gradi. Questo significa che se abitiamo in un posto troppo freddo in inverno, far stare l’animale all’aperto non sarà indicato per la sua salute. Evitiamo materiali come carta o corteccia, che possono facilmente essere attaccati dalle muffe e creare problemi respiratori nella tartaruga.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te