Come stipulare un contratto di locazione per uso abitativo senza la regola del 4+4  

A volte si ha l’esigenza di fittare un immobile, ma non si vuole correre il rischio di lasciarlo nelle mani del conduttore per tanti anni. Oppure, si ha la necessità di un’abitazione, ma un contratto di quattro anni può essere troppo vincolante per il conduttore.

Come stipulare un contratto di locazione per uso abitativo senza la regola del 4+4? ProiezionidiBorsa esamina il dettato del nostro legislatore.

Per soddisfare le diverse esigenze sia del locatore, sia del conduttore, ha disciplinato il cosiddetto contratto di locazione transitorio, ad uso abitativo. Pertanto, tale tipo di contratto, troverà applicazione tutte le volte in cui il locatore non vuole impegnare per un lungo termine il proprio immobile. E il conduttore ha un’esigenza temporanea. Appare chiaro, dunque, che, alla base di questo tipo di contratto di locazione ad uso abitativo, c’è l’elemento della transitorietà.

Durata del contratto transitorio

La durata del contratto di locazione ad uso abitativo deve essere superiore a trenta giorni. Ma non deve superare i diciotto mesi. Deve essere redatto in forma scritta e registrato presso l’Agenzia delle Entrate. Elemento essenziale di questa forma di contratto è la temporaneità.

Ecco perchè nel contratto si deve fare riferimento all’esigenza transitoria che ne giustifica la sottoscrizione. I contraenti dovranno fornire idonea documentazione comprovante la temporaneità.

A volte la temporaneità ha dei contrattempi, si può prorogare?

Se al trascorrere dei diciotto mesi, l’esigenza di temporaneità permane, si può chiedere la proroga? La parte che vi ha interesse, prima della scadenza, deve comunicare, all’altra parte, a mezzo di lettera raccomandata a.r., il perdurare dell’esigenza di temporaneità.

In mancanza di questa comunicazione, il contratto di locazione transitorio si converte automaticamente nella sua forma ordinaria di locazione di 4+4.

Cosa importante da precisare è che, per questo tipo di contratto, alla sua scadenza, non sono necessari né disdetta né recesso. Infatti, si presume che la fine del contratto coincida con la fine dell’esigenza di temporaneità.

Concludendo, come stipulare un contratto di locazione per uso abitativo senza la regola del 4+4? Si può fare? La risposta sarà sicuramente affermativa! Avendo valutato il nostro legislatore le esigenze di mobilità in continuo aumento, sia per motivi di lavoro sia, a volte, per necessità di cure.

Approfondimento

Novità nel 2021. Attenzione a non superare questa soglia per gli affitti brevi e le case vacanze 

 

Consigliati per te