Come spurgare le melanzane ed eliminare definitivamente quel fastidioso retrogusto amarognolo con 3 semplicissimi trucchi di cucina

Così versatile, gustosa e ricca di proprietà, la melanzana è un ortaggio amatissimo e molto utilizzato nella cucina italiana.
Innumerevoli sono, infatti, le ricette a cui si presta.

Tra le preparazioni più buone, ecco una deliziosa parmigiana di melanzane che farà impazzire tutti in un sol boccone. Procedimento disponibile cliccando QUI.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Da provare assolutamente anche la ricetta semplice delle melanzane sott’olio della nonna.

Un mix di bontà e genuinità

Questo straordinario alimento dal colore violaceo possiede anche molti minerali, in particolare potassio, fosforo e magnesio.
Per questo motivo, le melanzane sono molto utili nei periodi caldi, in cui attraverso la sudorazione perdiamo una buona quantità di minerali. Inoltre, sono ricche di antiossidanti, fibre e vitamine come la vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K e vitamina J.
Combattono la stitichezza e sono considerate un alimento depurativo. Inoltre, stimolano anche la produzione di bile e mantengono sotto controllo il colesterolo nel sangue.

Tra le molteplici qualità, sulla melanzana, spiccano però anche due piccoli svantaggi:

a) la presenza di istamina che può far scatenare allergie nei soggetti che ne soffrono.
b) il retrogusto amarognolo che si mitiga leggermente in cottura.

Mentre sul primo problema non possiamo intervenire, sul secondo invece sì. Infatti, ecco come spurgare le melanzane ed eliminare definitivamente quel fastidioso retrogusto amarognolo con 3 semplicissimi trucchi di cucina.

La nonna e i suoi trucchi

Il classico metodo per rendere meno amare le melanzane è quello di metterle sotto sale. In uno scolapasta disporre le fette di melanzana formando uno strato. A questo punto cospargere di sale grosso e coprire con altro strato di melanzane.
Alla fine bisognerà posizionare un peso sopra alle fette e lasciarlo per un’oretta. L’ortaggio eliminerà l’acqua in eccesso e con esse anche l’amaro. Infine, sciacquare sotto l’acqua corrente le fette e tamponarle con un foglio di carta assorbente.

Il secondo metodo, invece, è meno conosciuto ma altrettanto efficace, se non di più.
Innanzitutto lavare le melanzane sotto l’acqua corrente poi con un coltello tagliare delle fette dallo spessore di circa un centimetro. A questo punto, versare in una ciotola dell’acqua fredda e due cucchiai di aceto. Mettere in ammollo le fette di melanzana e lasciare così per 10 minuti. Solo dopo, si potrà metterle sotto sale eseguendo il primo metodo. La posa, in questo caso, sarà solo di 30 minuti. Infine, sciacquare e asciugare bene prima di procedere alla preparazione del piatto.

Tra i segreti della nonna più efficaci, infine, c’è anche quello che prevede di mettere le fette di melanzane in una ciotola con acqua fredda, sale e farina, con un tempo di posa di circa mezz’ora. Per poi sciacquarle, asciugarle con cura e cucinarle.

Ed ecco, dunque, come spurgare le melanzane ed eliminare definitivamente quel fastidioso retrogusto amarognolo con 3 semplicissimi trucchi di cucina.

Consigliati per te