Come spegnere un incendio in cucina causato dall’olio per friggere a contatto con l’acqua

In pochi forse sanno che anche una minima quantità d’acqua può causare un incendio se entra a contatto con l’olio bollente. È quindi un’evenienza a cui fare molta attenzione quando si frigge in padella. Infatti, il fuoco scaturito dalla combinazione di questi due elementi è improvviso e difficile da spegnere. Senza contare che potremmo anche ferirci gravemente. Vediamo quindi come spegnere un incendio in cucina causato dall’olio per friggere a contatto con l’acqua.

Il perché

Il punto di ebollizione dell’acqua è 100°C, mentre quello dell’olio è intorno ai 300°C. Quindi, quando l’acqua tocca l’olio bollente, essendo più pesante questa andrà direttamente sul fondo della pentola, perché più pesante. La differenza di temperatura poi porterà l’acqua a passare dallo stato liquido a quello gassoso, cioè trasformandosi in vapore. Il vapore occupa molto più spazio dell’acqua. Quindi il vapore lancerà in aria l’olio sovrastante, creando una specie di esplosione e andando a fuoco. Gli schizzi d’olio ormai dappertutto possono facilmente creare un principio d’incendio e ferirci gli occhi e il resto del corpo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come spegnere il fuoco

Innanzitutto, bisogna valutare la situazione. Se il fuoco si è propagato oltre i fornelli bisogna far uscire tutti dalla stanza e chiamare i vigili del fuoco. Se la fiamma è ancora contenuta si può cercare di spegnerlo con una certa sicurezza.

Il primo passo è spegnere il fornello, così da abbassare la temperatura e non continuare ad alimentare il fuoco. Non cercare assolutamente di spostare la pentola! Si potrebbe infatti rischiare di schizzare olio intorno propagando l’incendio.

Indossare dei guanti spessi da forno e chiudere la padella con un coperchio, rimuovendo subito le mani. In questo modo si toglie l’ossigeno al fuoco, elemento di cui ha bisogno per continuare a bruciare. Il coperchio però non deve essere di vetro, perché potrebbe frantumarsi. In alternativa usare una teglia da forno.

Se il fuoco non si spegne esiste un altro modo per sottrarre ossigeno al fuoco: il bicarbonato di sodio. Meglio se usato in grandi quantità.

Se invece si ha un estintore in casa, anche quello è sicuramente indicato per spegnere l’incendio. Una volta domato, non toccare la pentola fino a che non sia completamente fredda.

Cose da non fare assolutamente

Istintivamente potremmo cercare dei rimedi che peggiorerebbero solo la situazione. Come tentare di spegnere il fuoco con dell’acqua o sventolando un panno. Questo non farà altro che far crescere la fiamma. Evitiamo anche di gettare altre sostanze nella pentola, come la farina.

Ora che abbiamo capito come spegnere un incendio in cucina causato dall’olio per friggere a contatto con l’acqua, sarà bene fare attenzione. Rimaniamo sempre in cucina quando si frigge e teniamo un coperchio adatto a portata di mano.

Consigliati per te