Come sparire davvero dai social network

Può capitare di non avere più voglia di essere investiti di post e di commenti ad ogni ora. E può allora capitare di aver voglia di uscire dalle piattaforme social. Come si può sparire davvero dai social network?

Quando ci iscriviamo ad una piattaforma, infatti, cediamo molti dei nostri diritti, delle nostre immagini e della nostra privacy. Però abbiamo anche sentito parlare del cosiddetto diritto all’oblio, cioè il diritto ad ottenere la cancellazione dei nostri dati, foto, o altri contenuti che abbiamo pubblicato.

Prestito in convenzione
Prestito in convenzione

Il diritto all’oblio

Se il diritto all’oblio fosse effettivo e totale digitando online il nome di chi abbia deciso di avvalersene non dovrebbe comparire assolutamente niente.

Vediamo quanto effettivo possa essere questo diritto. Il Garante della Privacy ha definito il diritto all’oblio come il diritto ad ottenere la cancellazione dei propri dati. La cancellazione dovrebbe, per legge, comprendere qualsiasi notizia, foto, pubblicazione o link.

La normativa di riferimento è il Regolamento UE sulla privacy, il cui acronimo RGPD significa Regolamento sulla protezione dei dati. In particolare, il riferimento è all’art. 17 del Regolamento UE 2016/679.

Come sparire davvero dai social network

Su ogni sito internet e su ogni home page delle piattaforma social è presente un  modulo da compilare e da inviare al gestore della piattaforma. La risposta che arriva dai gestori, però, fa subito capire che il nostro diritto all’oblio non è assoluto.

Ci verrà, infatti, risposto che la società interpellata valuterà e bilancerà il nostro diritto alla cancellazione con quello del pubblico e ricevere informazioni. Valuterà anche i diritti ormai acquisiti dall’avente diritto alla distribuzione dei contenuti, soprattutto quando siano contenuti commercialmente interessanti. Il gestore chiederà anche di spiegare perché si sia arrivati a questa scelta.

Poi ci sono una serie di azioni che spettano solo al soggetto stesso che chiede la cancellazione. Per esempio, cancellare il proprio account dai social network su cui eravamo presenti.

Più complesso sarà cancellare l’account da tutti i siti internet a cui ci eravamo anche solo occasionalmente iscritti, per il semplice fatto che probabilmente non li ricordiamo tutti. Basti pensare a quante app abbiamo scaricato nel tempo e poi cancellato perché pesanti per il telefono. L’app non è presente sul nostro schermo, ma noi siamo ben presenti nella sua memoria.

Il diritto all’oblio, ad oggi, è una corsa ad ostacoli.

 

Consigliati per te