Come sostituire in modo geniale e salutare quella voglia di dolci che abbiamo dopo cena e che ci fa ingrassare

Non c’è stagione che tenga alla voglia del dolcetto subito dopo cena. Più ancora che a pranzo, infatti il nostro organismo richiede spesso e volentieri di chiudere in bellezza la cena. E, se d’inverno il rischio è quello di affogarsi in torte e dolci al cucchiaio, d’estate non va meglio. Tra gelati, dolcetti, croccanti e croccantini, il guaio è quello di trovarsi con qualche chilo di troppo. Ecco, allora come sostituire in modo geniale e salutare quella voglia di dolci che abbiamo dopo cena e che ci fa ingrassare.

Latte di mandorla e ginseng

Il primo suggerimento non è propriamente un abbattimento delle calorie, ma avrà comunque degli effetti molto positivi sul nostro organismo. Suggeriamo un bicchiere di latte di mandorla con una spolverata di ginseng. Non facciamoci spaventare dalle eventuali calorie del latte di mandorla, perché abbinato al ginseng, aumenta il metabolismo.

Non solo, perché a differenza di quanto si possa pensare, l’abbinamento di questi due ingredienti, abbassa trigliceridi e colesterolo. Senza contare che una delle maggiori virtù del ginseng è quella di ridurre anche la pressione arteriosa. Ecco, quindi che ci ritroveremo non solo a placare la voglia di dolci, ma anche a fare un pieno di salute.

Sostituire con la frutta di stagione

Sostituire d’estate la voglia di dolce è molto più semplice. Abbiamo infatti della frutta talmente gustosa da sopperire alla mancanza di un dolce vero e proprio non. Pensiamo solo al melone e all’anguria. Senza poi considerare ciliegie, pesche e albicocche, dal gusto piacevole e zuccherino. Un’altra alternativa valida potrebbe essere quella della frutta secca, ma dal notevole apporto calorico. In questo caso è consigliata, ma solo se dopo cena andiamo a fare una passeggiata.

Prevenire e poi concedersi qualcosa

Come sostituire in modo geniale e salutare quella voglia di dolci che abbiamo dopo cena e che ci fa ingrassare, anche con la prevenzione. Magari non ci pensiamo mai, ma lo zucchero dei caffè che beviamo durante la giornata, potremmo sostituirlo con una pallina di gelato alla sera. Risparmiando infatti la quantità di zucchero della giornata, potremmo poi trovarci a sera con la possibilità di gustarci un piccolo dessert. Cosa che diventa ancora più fattibile, se durante la giornata abbiamo assunto parecchie fibre, in grado di regolare e limitare i picchi glicemici.

Approfondimento

È incredibile ma solo il cambio di questo unico ingrediente renderà strepitoso uno dei primi più eccellenti della nostra cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te