Come si prendono i funghi a piedi e unghie, come riconoscere la micosi ed eliminarla con un solo rimedio naturale veloce a pochi euro

Con l’arrivo dell’estate siamo finalmente pronti a prenderci un momento di pausa lontano dal lavoro e dal caos della città. Le temperature sono ormai bollenti e non c’è nulla di meglio che rinfrescarsi con un bagno al mare o in piscina.

È anche un’occasione perfetta per sfoggiare il nostro nuovo costume e indossare sandali e ciabatte all’ultimo grido. Infatti, nel periodo estivo, la moda non va in vacanza, al contrario cerca sempre nuovi accessori e tendenze per celebrare eleganza e stile.

Purtroppo, però, è proprio in spiaggia e intorno alle piscine che si rischia maggiormente di prendere le temutissime micosi. I piedi sono le parti del corpo più colpite perché vengono più facilmente a contatto con superfici possibilmente infette. Spalle, braccia e gambe non sono però esenti dal rischio.

Ma come si prendono i funghi a piedi e unghie? Ricordiamo l’ammonimento dei genitori di indossare sempre le ciabatte, soprattutto per farsi la doccia in ambienti pubblici. Le precauzioni non sono mai troppe e anche la persona più attenta può contrarre un’onicomicosi.

In commercio si trovano tantissimi prodotti, ma prima di utilizzarli si può sperimentare una soluzione meno costosa. Ecco un rimedio per trattare i funghi dei piedi in modo totalmente naturale, cercando di eliminarli velocemente.

Come si prendono i funghi a piedi e unghie, come riconoscere la micosi ed eliminarla con un solo rimedio naturale veloce a pochi euro

L’onicomicosi delle unghie e quella che colpisce il piede (piede d’atleta) è un problema abbastanza diffuso. Eppure è in estate che questa malattia miete la gran parte delle sue vittime. Piscine e docce comuni, spogliatoi di palestre o lidi, la spiaggia stessa sono tutti ambienti caldi e umidi dove il fungo prolifera. Le calzature chiuse o calze e scarpe bagnate sono un fattore di rischio in più.

Solitamente l’infezione si annida in corrispondenza delle giunzioni tra le dita o delle pieghe cutanee del piede. In altre occasioni colpisce le unghie che tendono a cambiare colore, a spezzarsi e in alcuni casi a cadere.

Sul piede, invece, il fungo si presenta con macchie rosse e pelle squamosa. Poi si evolve con vesciche dolorose dal contenuto acquoso. Bisogna agire prima che la micosi prenda il sopravvento e diventi difficile da trattare. La prima cosa, quando ci accorgiamo di avere un fungo, è fare dei pediluvi con bicarbonato e sale.

Questo permette di igienizzare il piede e purificare la zona colpita. Dopo aver asciugato attentamente i piedi, in ogni fessura, si passa al rimedio. Avremo bisogno dell’olio essenziale di lavanda nel quale metteremo in infusione per una notte una manciata di chiodi di garofano.

Questi ultimi sono un ottimo antibatterico e hanno proprietà antinfiammatorie. Una volta lasciati riposare per l’intera notte applichiamo la lozione sulla zona colpita dalla micosi e lasciare agire.

Lettura consigliata

Rilassati con un bagno caldo utilizzando questo rimedio

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te